breaking news

La storia di Cortona attraverso i suoi monumenti

giugno 12th, 2013 | by Red
La storia di Cortona attraverso i suoi monumenti
Toscana
0
Spread the love

Si può conoscere la storia di una città osservando le costruzioni e gli scorci del centro. I monumenti di Cortona sono l’espressione delle fasi storiche che ha vissuto la città nei secoli. Grazie ai nomi delle architetture e ai toponimi di piazze e vie, il centro storico del borgo toscano racconta meglio di un testo il suo passato.

Il Palazzo Comunale sorge in Piazza della Repubblica e testimonia il passaggio all’autonomia politica della città nel Basso Medioevo. Simbolica è la posizione che occupa: sul punto d’incontro tra il cardo e il decumano. Venne realizzato per ospitare le nuove istituzioni comunali, all’indomani dell’indipendenza politica di Cortona.

Altrettanto rappresentativo è il Palazzo del Capitano del Popolo, dal nome della figura politica che prese il comando di Cortona. Ora è un semplice condominio ma, soprattutto nella parte esterna, mostra le fattezze originarie. Viene chiamato anche Palazzo Passerini, da colui che governò il borgo quando passò sotto il dominio dei Medici.

Anche nelle piazze di Cortona sorgono architetture importanti. Piazza Signorelli ospita Palazzo Casali: prima di essere la sede del MAEC, ha simboleggiato la potenza della famiglia Casali nel Medioevo. Il Teatro Signorelli, invece, testimonia l’esigenza della città di avere uno spazio teatrale e culturale. Fu costruito nell’ambito del progetto di ammodernamento della città nel diciannovesimo secolo.

Uscendo dalle mura di Cortona, nel complesso ben conservate, si può andare alla ricerca di altre testimonianze storiche. La Fortezza del Girifalco ha tutte le fattezze dell’architettura militare. La posizione è panoramica ma un tempo fu strategica; segno dell’importanza di Cortona negli equilibri geopolitici di un tempo.

Viene chiamata Palazzone la villa di stampo rinascimentale a pochi chilometri dal centro storico. L’architettura, ora di proprietà della Normale di Pisa, conserva intatto l’ampio cortile esterno arricchito da un prezioso porticato.

Il bello di Cortona è proprio questo: nonostante il trascorrere dei secoli ha saputo conservare il fascino di un tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *