breaking news

Il Parco Alta Valdera in Toscana

febbraio 21st, 2011 | by Red
Il Parco Alta Valdera in Toscana
Toscana
0
Spread the love

Il Parco Alta Valdera si trova a sud-est di Pisa, poco lontano da Volterra e al confine con le Provincie di Firenze e Siena. Si tratta di una zona poco conosciuta ma di notevole interesse turistico dove non mancano le opportunità per un breve soggiorno in agriturismo o di investimento in una casa per le vacanze nei tipici casali ristrutturati che punteggiano le colline. Il territorio, attraversato dal sinuoso fiume Era, è caratterizzato dall’alternarsi di piacevoli pianure e di dolci colline ricoperte da boschi secolari e da una vegetazione tipicamente toscana, contaminata da quella più prettamente mediterranea data la relativa vicinanza alla costa.

Non si tratta di un parco secondo la percezione più comune, cioè quella di un’area protetta tesa a limitare in tutto e per tutto l’impronta dell’uomo sull’ambiente circostante, ma di un concetto di parco più allargato e integrato, finalizzato a trovare un equilibrio tra attività umane e tutela ambientale e alla valorizzazione dell’eredità storico-artistica dei luoghi.
L’area è costellata da piccoli e deliziosi borghi di origine medievale come San Pietro Belvedere con la strada principale che risale a spirale fino alla piazza principale o Rivalto, borgo dominato da un’antica fortezza sulle cui rovine sono sorte le case tutte addossate l’una all’altra a metà del poggio, o ancora Orciatico il cui nucleo storico, ristrutturato di recente, circonda la rocca dalla cui torre si gode una magnifica vista di tutta la Valdera fino ad arrivare al piano di Pisa.
Sparse sul territorio si trovano anche numerose pievi romaniche che si ergono solitarie e immerse in un ambiente suggestivo nonché antiche ville tra cui vanno menzionate Villa Baciocchi a Capannoli, attuale sede del museo civico zoologico, e Villa Medici Corsini a Spedaletto (Lajatico), un’importante villa fattoria di origini antichissime (prima castello romano, poi monastero nel medioevo) situata dalla strada statale che collega Lajatico con Volterra.
Per esplorare la Valdera, nel comune di Peccioli esiste una rete di itinerari naturalistici fatti di sentieri, strade bianche e antichi selciati che consentono di apprezzare la varietà paesaggistica della zona e possono essere percorsi a cavallo, in mountain bike e ovviamente anche a piedi. In loco è disponibile un pieghevole con indicazioni, mappe e informazioni sui 6 itinerari.
Da non dimenticare che a tutto questo si aggiunge il piacere della caratteristica cucina toscana con i suoi olii e vini d’eccellenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *