breaking news

Vacanza a Rimini: i piatti tradizionali romagnoli

maggio 16th, 2013 | by Red
Vacanza a Rimini: i piatti tradizionali romagnoli
Emilia Romagna
0
Spread the love

Mare, sport, divertimento, parchi tematici e buona cucina. Sono questi gli ingredienti di una vacanza a Rimini. La cittadina romagnola – una delle capitali del turismo del nostro Bel Paese – prende per la gola i propri visitatori grazie ad una completa offerta turistica che passa anche per i piatti tipici della tradizione locale. I sapori della cucina romagnola esplodono nei ristoranti e negli alberghi di Rimini: i turisti possono gustarli nelle numerose osterie, trattorie e negli hotel come l’albergo 3* Dasamo di Viserbella, una delle frazioni balneari della città romagnola.

Regina degli antipasti è la piadina: famosa in tutta Italia, è una delle ricette tradizionali romagnole. Cotta su una padella di ferro, si tratta di un impasto di farina, strutto, sale ed acqua dallo spessore molto sottile. Si può farcire come si preferisce, anche se la classica piadina è quella con il formaggio o con i ciccioli di maiale. I turisti non la disdegnano con insaccati, insalate e, i più golosi, con il cioccolato per un gustoso dessert.

I primi sono definiti “minestre”: in Romagna infatti non si usa il termine “pasta”. I piatti più noti sono le tagliatelle, gli strozzapresti ed i garganelli. Questa tipologia di pasta viene condita con sugo realizzato generalmente con ragù o salsiccia ed abbondante parmigiano reggiano; alcune variazioni sono quelle con il prosciutto ed i piselli. Da non perdere sono anche i patacucci con i fagioli e la zuppa imperiale in brodo di carne.

I secondi sono generalmente a base di carne, anche se la tradizione marinaresca di molti borghi e cittadine costiere ha inserito nella cucina povera e contadina dell’entroterra molte ricette di mare. Il pesce viene cucinato preferibilmente fritto ed accompagnato da verdure come l’insalata. Da provare c’è anche il brodetto alla marinara, una zuppa di pesce e frutti di mare decisamente saporita. Tra le pietanze di carne spicca il castrato, la salsiccia ed il pollo arrostito. Ottimi sono anche gli insaccati (non lontano è la città di Parma) ed i formaggi come quello DOP di fossa di Sogliano e lo stracchino.

La Romagna è produttrice anche di saporiti vini: dal Sangiovese al Trebbiano fino al Cabernet Sauvignon, sono diversi quelli che meritano di essere degustati. Infine i dolci: anche in questo caso prevale la tradizione “casalinga, popolare e contadina” del passato. Ciambelle, crostate, castagnaccio, zuppa inglese costituiscono il cuore dei dessert locali ma, in estate, come non rinfrescarsi con un gelato artigianale?

I ristoranti, le osterie e gli hotel di Rimini sono pronti a far gustare ai propri ospiti tutte le specialità della cucina romagnola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *