breaking news

La Regata Storica, appuntamento di fine estate a Venezia

luglio 7th, 2011 | by Red
La Regata Storica, appuntamento di fine estate a Venezia
#Sapevatelo
0
Spread the love

Il labirinto di canali della città più originale del mondo è teatro di una manifestazione che ogni anno rinnova il legame tra Venezia e l’acqua, l’elemento che più di ogni altro la contraddistingue.

In questa città d’acqua dove le vie di comunicazione più praticate sono i canali e i mezzi di trasporto più diffusi sono le barche, per gli abitanti della Serenissima il saper remare era indispensabile e alla pratica della voga dedicavano anche il tempo libero.

Il semplice passatempo si trasformò in sfide amatoriali che animavano i canali nei giorni di festa e piano piano il passatempo venne regolamentato fino ad assumere le connotazioni di vere e proprie competizioni.

Oggi la regata storica è un appuntamento molto atteso dai veneziani e la sua componente scenografica riesce a coinvolgere anche i numerosi turisti che aspettano la fine dell’estate per visitare Venezia in coincidenza con lo svolgimento di questa manifestazione.

Come se fosse la strada principale della città, il Canal Grande è lo spazio preposto ad ospitare i due momenti che compongono l’evento.

Si inizia con la fase più pittoresca, la sfilata che ricorda l’ingresso in città di Caterina Cornaro, rientrata a Venezia nel ‘489, al termine della sua travagliata reggenza sull’isola di Cipro.

Al corteo partecipano decine di imbarcazioni tipiche dell’epoca e personaggi in costume capeggiati dal Doge e Caterina sul Bucintoro, l’imponente imbarcazione di rappresentanza della Serenissima, a seguire le variopinte Bissone con le opulente decorazioni ed il loro carico di notabili, dignitari e autorità.

Il corteo sfila da San Marco lungo il Canal Grande e al Ponte della Costituzione inverte il percorso per fermarsi presso Ca’ Foscari, dove il palco galleggiate chiamato ‘Machina’ segna l’arrivo delle gare di voga.

Una volta conclusa la sfilata storica iniziano le competizioni, a cui partecipano imbarcazioni di varie tipologie, coinvolgendo turisti e cittadini che fanno il tifo per gli equipaggi preferiti assiepandosi sui ponti e lungo le rive.

I campioni di voga più affermati si sfidano sui ‘gondolini’, barche agili e veloci nate ed usate solamente in questa occasione con equipaggi formati da due vogatori.

Barche da lavoro potenti e massicce, le ‘caorline’ rappresentano uno dei sestieri della città o una località limitrofa e sono condotti da un equipaggio di sei elementi.

I ragazzi dai 14 ai 18 anni gareggiano sui ‘pupparini’ mentre le ‘mascarete’ sono le protagoniste di una regata tutta al femminile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *