breaking news

Kitzbuhel e la mitica “Streif”

dicembre 16th, 2008 | by Red
Kitzbuhel e la mitica “Streif”
Austria
3
Spread the love

A Kitzbuhel lo sci turistico si svolge prevalentemente ben più in alto dei suoi 800 metri, dove la qualità della neve, soggetta a minori escursioni termiche che la sciolgono e la ghiacciano alternativamente, si conserva sempre farinosa. Gli impianti di risalita portano lo sciatore in quota, verso tutti i punti cardinali, e di qui lo inseriscono in un fantastico “Skisafari” che gli dà la possibilità di percorrere chilometri e chilometri di piste di ogni grado di difficoltà fra i 1.800 e i 2.500 metri d’altezza.
Piste come la grande “Streif” servono per rincasare alla sera, ma attenzione, quei tre chilometri e mezzo che scendono dall’Hahnenkamm (la “cresta di gallo” che fornisce il nome all’oltre cinquantennale concorso sciistico inserito nel circuito della Coppa del Mondo) non sono pane per i denti di tutti, anzi, nemmeno per lo sciatore medio che difficilmente avrà abbastanza coraggio per tuffarsi nei 50 metri quasi a picco della “Mausefalle”, la “Trappola del topo“.

Ma siccome nessuno che frequenti “Kitz” rinuncerebbe all’emozione della “Streif”, è stata creata una Streif-Familie nabfahrt, letteralmente una “discesa per famiglie sulla Streif” che, con apposite varianti per i passaggi più difficili, consente a tutti di scendere per quell’affascinante percorso sul quale capita spesso di incrociare la leggenda vivente del grande Toni Sailer che, alle Olimpiadi cortinesi del 1956, vinse tutte le medaglie d’oro dello sci alpino.

3 Comments

  1. sara says:

    I paesaggi di questa zone sono stupendi.

  2. ortis says:

    che posti meravigliosi e incontaminati

  3. linda says:

    Qui è bello sciare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *