breaking news

Una vacanza a Bari, la porta d’Oriente

ottobre 15th, 2018 | by Red
Una vacanza a Bari, la porta d’Oriente
#Experience
0
Spread the love

Una vacanza a Bari? Ottima idea. È una delle città più importanti del Meridione e del versante Adriatico. E non solo da un punto di vista economico.
È una porta aperta verso l’est Europa e il Medio Oriente. Da sempre è un crocevia di scambi culturali e commerciali.

Ma Bari è anche uno scrigno d’arte. Ogni angolo della città racconta secoli e pagine importanti di storia. I primi insediamenti vengono fatti risalire all’Età del Bronzo.

Successivamente si sono alternati Romani, Longobardi e Bizantini, fino ad arrivare all’epoca murattiana. Cha a sua volta ha influenzato lo sviluppo della città. Non a caso il nome di un quartiere ricorda questo periodo storico.

Bari Vecchia: tra storia e Movida

Se scegli di trascorrere una vacanza a Bari non puoi non fare tappa a Bari Vecchia. Le architetture antiche, le botteghe artigiane e i sapori genuini del Sud ti conquisteranno. E nelle ore serali la movida barese ti sorprenderà!

Bari Vecchia è ricca in particolare di chiese. Una delle più importanti è quella di San Sabino, risalente all’epoca bizantina. Colpisce, in particolare la sua grande cupola: è alta 35 metri.

La basilica di San Nicola

Lo stile naturalmente è il romanico-pugliese. Lo stesso che contraddistingue la meta irrinunciabile di numerosissimi pellegrini: la Basilica di San Nicola.
Oltre alla tomba del Santo, all’interno è possibile ammirare opere di assoluto rilievo.

Da segnalare anche la chiesa di San Marco dei Veneziani.

Il Castello Svevo

Tra i monumenti da visitare merita un posto di riguardo anche il Castello Svevo, di epoca federiciana. È uno dei simboli del capoluogo di regione pugliese.

Da ammirare anche il fossato – tipico delle costruzioni del periodo – e la cinta di difesa, risalente al periodo aragonese.

All’interno della fortezza vengono organizzate spesso mostre d’arte ed eventi culturali di alto livello.

Santa Scolastica: il museo archeologico

Di notevole spessore storico-artistico anche l’antico monastero di Santa Scolastica. Ospita infatti il Museo archeologico provinciale di Bari.

In esposizione si trovano all’incirca trentamila reperti. Spaziano dall’Età del Bronzo all’epoca Romana, dalla Magna Grecia alla dominazione Bizantina.

Adiacente al museo c’è l’area archeologica di San Pietro.

La Pinacoteca “Corrado Giaquinto”

E sempre a proposito di arte, merita una visita anche la Pinacoteca “Corrado Giaquinto”.

La sede è al Palazzo della Provincia di Bari (quarto piano).

Raccoglie capolavori della scuola pugliese, napoletana e veneziana. Tra le tele, anche quelle del Tintoretto, mentre tra i maestri dell’arte contemporanea spicca Giorgio De Chirico.

Una vacanza a Bari e dintorni

Insomma: c’è tanto da vedere a Bari. Quello che vi abbiamo proposto è solo un assaggio.

Né va dimenticato che nei dintorni del capoluogo ci sono altre località di grande interesse. Molto suggestiva Polignano a Mare, la città di Domenico Modugno.

Da vedere anche Giovinazzo, con il suo lungomare, le chiese del centro storico e l’area archeologica alle porte del centro abitato.

Merita una visita anche il centro storico di Bitonto: molto bella la cattedrale in stile romanico-pugliese.
Di grande pregio architettonico il Palazzo Vulpano-Sylos. Dichiarato monumento nazionale, colpisce con i suoi elementi che richiamano gli stili tardo-gotico e rinascimentale.

Eventi a Bari

Se invece volete restare a Bari, nessun problema. Le opportunità, come visto, non mancano di certo. E poi ci sono gli eventi di grande richiamo, a partire dalla Fiera del Levante.

Durante tutto l’anno, poi, vengono organizzati eventi culturali di spessore e concerti con i big della musica italiana e internazionale.

E poi, è il caso di ricordare che questa è anche la città del celebre Teatro Petruzzelli. La sua stagione operistica è sempre di altissimo livello.

Foodies alla carica

Per i foodies, poi, non mancano di certo le manifestazioni enogastronomiche. Sia a Bari sia nei centri vicini. Per non parlare dell’esperienza da provare almeno una volta nella vita.
Parliamo naturalmente di “Nderr La’Lanz”. E cioè la possibilità di assaggiare il pesce crudo, appena pescato. Dove? Al Molo San Nicola, naturalmente.

E non azzardatevi ad accompagnare il pesce con il classico vino bianco. Qui l’unica bevanda ammessa è la Birra Peroni!

Insomma, ogni stagione è buona per concedersi un week end o più giorni a Bari.

Dove dormire

Per soggiornare si può scegliere il Rondò Hotel. È comodo, confortevole e strategico.

A due passi dal casello autostradale, è a pochi minuti dal centro, dall’aeroporto e dalla stazione ferroviaria. È inoltre vicino alle principali facoltà dell’Università degli studi Aldo Moro.
Ma soprattutto è confortevole. Le camere sono caratterizzate da spazi ampi e luminosità. Sono naturalmente dotate di ogni comfort.

Gradevole e rilassante il giardino proprio sotto l’hotel. Ben fornito il bar. Per degustare le specialità tipiche pugliese c’è invece il Ristorante Le Giare.

A proposito: il Rondò Hotel è molto richiesto anche per l’organizzazione di meeting e convegni.

Hai la mappa dei luoghi più importanti da visitare e l’hotel nel quale soggiornare. Cosa aspetti a regalarti una vacanza a Bari?

Puoi sceglierla anche come tappa mentre vai a visitare Matera, capitale europea della cultura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *