breaking news

Pasqua a Procida, l’isola dei segreti

marzo 21st, 2011 | by Asia
Pasqua a Procida, l’isola dei segreti
Al mare
0
Spread the love

Adatta ai giovani e alle famiglie, Procida per una Pasqua all’insegna della suggestione. Tra i gioielli del mar Tirreno troviamo Procida, un’isola di origine vulcanica, dalle coste articolate, ricche d’insenature e molto scoscese. L’isola non è molto grande, si estende dal porticciolo della Corricella alla spiaggia della Chiaiolella. Qui il clima sempre mite e la bellezza del paesaggio, unito alle acque limpide, la rende una meta turistica molto ambita.  Oltretutto è un’area naturale protetta perché vi dimorano diverse specie animali in via di estinzione. La bellezza dell’isola è stata celebrata anche da molti scrittori, come in Graziella di De Lamartine. È possibile godersi il proprio soggiorno, in relax e tranquillità perché non è meta ambita dal turismo di massa e  offre al viaggiatore la possibilità di ammirare un paesaggio incantevole e soprattutto incontaminato.

Il porto della Corricella è molto caratteristico poiché le tipiche abitazioni, con rivestimento esterno di calce bianca, si spingono quasi fino alla banchina, un’isola che vive di ciò che il mare offre perché la maggior parte dei suoi abitanti sono pescatori, e che quasi si spopola in inverno, rimanendo con meno di 10.000 abitanti. È bello ammirare il paesaggio anche in inverno, quando magari ci sono meno turisti, per vivere come un vero abitante dell’isola, per scoprire i suoi segreti, ammirare il suo mare, e scoprire la cordialità della popolazione. La piacevolezza del posto consente di ritrovare anche una propria pace interiore in sintonia con l’ambiente, a contatto con la natura. Molto istruttivo anche per i più piccoli che possono vivere quest’esperienza per imparare a conoscere la flora e la fauna di un territorio rimasto ancora oggi così intatto. Un luogo incantevole dove i più grandi potranno rilassarsi e godersi a pieno il sole e il mare. Il modo migliore per visitarla è sicuramente a piedi, perché ci si può avventurare su per i sentieri, dove un’auto certo non potrebbe passare, magari per scattare delle foto di scorci davvero mozzafiato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *