breaking news

La terra dei due mari: il Salento, un paradiso da scoprire!

settembre 28th, 2011 | by Red
La terra dei due mari: il Salento, un paradiso da scoprire!
Al mare
2
Spread the love

Non è stata affatto una sorpresa che anche l’estate 2011 abbia evidenziato ancora una volta come il binomio “vacanze Salento” sia stato vincente non soltanto rispetto alle più gettonate destinazioni balneari del sud Italia ma anche al cospetto dell’intero palcoscenico turistico nazionale e non solo.

Cresce difatti ogni anno ed in modo progressivo il numero di turisti che, incuriositi dalla sempre più martellante propaganda divulgata sul web, o semplicemente attratti dai racconti di amici o da quanti nel Salento ci sono già stati in vacanza, viene nella piccola penisola bagnata dai due mari (lo Jonio e l’Adriatico) per vedere da vicino i numerosi tesori che questa terra ha da mostrare.

Le coste di questo incantevole angolo di paradiso si presentano in modo molto variegato e ricco di aspetti paesaggistici che ne rendono ciascun punto unico e caratteristico. In questo modo abbiamo larghi tratti del perimetro costiero lungo lo Jonio, in cui a prevalere sono enormi distese di sabbia bagnate da un mare limpido e cristallino che ad ogni ora del giorno lasciare intravvedere parte del fondale senza nemmeno avere il bisogno di immergersi. Mentre invece sulla costa adriatica prevalgono tratti di costa rocciosa, adornata da grotte, anfratti, calette e insenature profonde anche diverse decine di metri. Anche qui, i colori delle acque dell’Adriatico, la macchia verde particolarmente rigogliosa e le suggestioni che esse sanno donare anche al turista più esperto e navigato, la rendono una delle terre dello Stivale più interessanti da scoprire.

Senza poi contare le chiese, cattedrali, monasteri, conventi, masserie, frantoi ipogei, castelli, le antiche torri di avvistamento disseminate lungo tutta la costa, il barocco leccese e le numerosissime altre testimonianze di un passato particolarmente ricco di storia e di cultura.

Il flusso turistico inoltre non si concentra esclusivamente nelle città come Otranto e Gallipoli, ma è ripartito in modo uniforme presso tutte le località balneari della penisola salentina, anche in quelle in cui è meno forte la presenza delle strutture ricettive di elevato livello, quelle che per intenderci si fregiano del titolo “hotel Salento”, e questo a testimonianza ulteriore del fatto che ciascun’ angolo di questa terra ha qualcosa da mostrare, qualcosa da far sentire, qualcosa da raccontare.

2 Comments

  1. Hotel a Matera says:

    Il salento è davvero uno spettacolo. Abbiamo visitato Otranto sulla costa adriatica, ed è una città meravigliosa sul mare, poi la parte vecchia di Otranto è molto affascinante e suggestiva con tutti quei negozietti uno di fianco all’altro. Come spiaggia siamo stati a Roca ed ai laghi Alimini. Roca è un posto stupendo, soprattutto una località chiamata “La Poesia” dove c’è una piscina naturale in cui potersi tuffare e poi nuotando in una grotta è possibile sbucare in mare aperto, davvero fantastico. La spiaggia dei laghi Alimini è stupenda ma c’è la sabbia. Personalmente preferisco Roca.

  2. Davide says:

    E’ vero..troppo bello il Salento, che purtroppo ancora troppa gente in modo superficiale vede ancora solo come mare, tralasciando l’arte, la buona cucina e le atmosfere che magicamente sa creare. Unico nel suo genere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *