breaking news

Trento, la città dell’aquila

dicembre 2nd, 2013 | by Red
Trento, la città dell’aquila
Trentino Alto Adige
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

La città è sede vescovile, dal XIV secolo e  sin dal 1407, il suo stemma ufficiale è l’aquila di San Venceslao, è situata al crocevia delle strade per Verona, il lago di Garda , Bassano, le Dolomiti e il passo del Brennero.

Il suo primo insediamento è sicuramente molto antico e risale al periodo neolitico, si passa poi all’arrivo dei Galli, in seguito fu insediamento romano fino all’arrivo dei barbari: gli Ostrogoti e i Longobardi, sotto i quali divenne un ducato, in seguito fu dominata dai Franchi.

La caratterizzazione di Trento si deve all’inizio del Principato Vescovile nel 1227, che è poi proseguito fino al 1800.

Le testimonianze storiche e artistiche non mancano, il fulcro della città medioevale è rappresentato dalla Piazza del Duomo, al cui centro si ammira la fontana di Nettuno, le facciate dei palazzi sono riccamente affrescate, su di un lato della piazza si trova la Cattedrale che ospitò il Concilio Ecumenico, nel ex palazzo vescovile si può visitare il Museo Diocesano trentino. All’interno della Cattredale è custodito il tesoro, composto da oggetti sacri in oro e argento, preziosi paramenti liturgici, arazzi del ‘500 e molto altro.

Come si può ben immaginare, per godere delle bellezze di questa cittadina, la soluzione più appropriata è pernottare proprio nelle vie del centro, dove si trovano numerosi Bed and Breakfast Trento, che con la famosa ospitalità trentina, aprono le porte delle loro case, per consentire all’ospite di  conoscere e apprezzare le loro tradizioni, comprese quelle culinarie!

Passeggiando si arriverà alla Porta  Veronesis, cioè l’antico accesso romano alla città di Tridentum, sul lato nord della piazza Duomo di apre una delle principali vie della città: via Belenzani, i suoi palazzi hanno decorazioni ricercate e l’architettura rivela un passato glorioso, in via Oss Mazzurana , o per dirla come i trentini: “ in giro al Sas”, troviamo il più bell’esempio di palazzo rinascimentale di tutta Trento, palazzo Tabarelli.

In Piazza della Fiera, ogni anno si allestiscono i Mercatini di Natale, l’area è molto suggestiva, circondata dalle mura cittadine, con il torrione Madruzziano, per difendere la Porta della Santa Croce.

Dal 21 Novembre al 24 Dicembre è opportuno prenotare il pernottamento presso i Bed and Brekfast, con largo anticipo, infatti i visitatori e i turisti attratti da questo inusuale mercato sono sempre più numerosi. Nelle casette di legno, che riempiono  la piazza si trovano molte varietà di merci, tutte ideali per i regali di Natale: dolci, candele, oggetti d’artigianato, giocattoli, sculture e molto altro. L’ambiente è allegro e festoso, si scambiano chiacchiere e impressioni e non manca mai una cioccolata calda, un cartoccio di caldarroste  o un bicchiere di vin brulè.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *