breaking news

Capodanno 2011 in Toscana: Siena, Murlo e Montalcino!

novembre 16th, 2010 | by Red
Capodanno 2011 in Toscana: Siena, Murlo e Montalcino!
Toscana
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Le vacanze di Capodanno sono ormai alle porte ed è ora di trovare la destinazione adatta alle proprie esigenze.

Una delle regioni italiane più gettonate è sicuramente la Toscana, amata sia dai viaggiatori italiani che da quelli stranieri per via del magnifico contesto naturale e per le splendide città d’arte.

In particolare è molto gettonata la zona dei colli senesi dove ogni anno le tante strutture agrituristiche della zona fanno registrare il tutto esaurito.

Cominciando dalla splendida cittadina di Siena, infatti, sono innumerevoli le cose da vedere in questa zona delle regione.

Siena, infatti, offre numereosi luoghi di grande fascino, primo tra tutti la famosa Piazza del Campo, quella cioè dove si tiene l’ormai irrinunciabile Palio di Siena.

Passeggiando per le via della città, poi, è possibile ammirare anche palazzi, chiese e altri luoghi simbolo della città come il Duomo e le Logge del Papa.

Nei dintorni di siena è anche possibile organizzare delle splendide escursioni per festeggiare il Capodanno 2011 tra il dolce alternarsi dei colli senesi.

Come non visitare, ad esempio, la splendida Montalcino?

Qui, oltre a degustare uno dei vini più buoni del mondo, il famoso Brunello, si può visitare il grazioso centro storico e degustare i piatti della cucina tipica toscana in uno dei tanti ristorantini.

Molto affascinante da visitare anche la cittadina di Murlo situata a metà strada tra Siena e Montalcino dove è possibile visitare una meravigliosa Abbazia (Abbazia di Monte Oliveto).

Per organizzare i tuoi viaggi last minute in Toscana (specialmente nel periodo di Capodanno) il mio consiglio è quello di dormire in agriturismo così da poter avere un maggior contatto con la natura e una pace ed un relax che nessun albergo potrai mai offrire.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *