breaking news

Shopping in Spagna

febbraio 5th, 2009 | by Red
Shopping in Spagna
#Experience
2
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Chi trascorre le vacanze in Spagna e ama lo shopping, qui può sbizzarrirsi a far compere. Per trovare oggetti e mobili d’antiquariato a Madrid una visita al Rastro, il mercato delle pulci della capitale, è d’obbligo (di preferenza la domenica mattina). I negozi di antiquari, riuniti sotto vaste gallerie, sono aperti tutta la settimana ed offrono un vasto assortimento di mobili antíchi e oggetti d’arte. Come artigianato locale ci sono i pizzi e le mantiglie d’Almagro, i navaias, coltelli affilati di Santa Cruz di Mudela, la bigiotteria charros (campagnola) di Salamanca, le ceramiche di Talavera de la Rema, i ricami di Lagartera.

Per chi si trova nella Spagna settentrionale, i magazzini di San Sebastiano e Santander sono rinomati per le bigiotterie e le pelletterie e si trovano anche dei fini ricami. In Galizia sono famosi i merletti di Camarifias e di Mugía. Qui si trovano anche oggetti d’uso comune, in legno o in giunco intrecciato (panieri, piatti, brocche e zoccoli), molto adatti per una casa di campagna, così come le cotonine basche, i vasi e le ceramiche.

A Santiago di Compostela ci sono molti oggetti-ricordo, come la conchiglia artisticamente lavorata, album e incisioni dedicate alle «strade per Compostela» e ai loro santuari, dei bellissimi ceri per la processione, fatti a mano e cesellati. Un po’ dappertutto nella regione si possono acquistare strumenti di mus­ica regionale, accessori di vestiario (scialletti, foulard, sottane a colori vivaci), stivali, berretti e borse per cacciatori e pescatori.

A Barcellona si possono acquistare dei bellissimi abiti, infatti, i tessuti catalani sono rinomati. Per quanto riguarda gli oggetti d’artigianato locale, vi sono i panieri, i bicchieri e i porrones, che sono delle caraffe dal becco lungo e appuntito. A Cordova si può trovare il cuoio lavorato a sbalze e la bigiotteria in filigrana. A Granada ci sono i tappeti e i merletti. Le mantiglie e gli scialli a Siviglia. Tappeti e coperte da letto a Ubeda. In vendita in tutti i mercati dell’Estemadura ci sono le giarre di terra porosa (botijos e cantaros). Brocche in cuoio a Guadalupe. Vasellame in terra rossa di Salvatierra de los Barros, che una volta veniva trasportato a dorso d’asino fino in Francia e in Germania. Oggetti in sughero e ricami della regione di Plasencia, come pure i costumi regionali.

Foto| Flickr

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

2 Comments

  1. Shopping in Spagna Fan says:

    Madrid, con i suoi numerosi negozi e centri commerciali presenti sia in centro sia in periferia.

  2. ortis says:

    Splendido articolo, c’è poco da dire Natasha sei davvero bravissima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *