breaking news

Trapani e la provincia il turismo in Sicilia in crescita

febbraio 22nd, 2011 | by Red
Trapani e la provincia il turismo in Sicilia in crescita
Sicilia
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Il turismo in Sicilia è ormai da alcuni anni con il segno rosso ovvero con un calo notevole di presenze negli Hotel Sicilia anche a causa delle impennata della Puglia e dell’irresistibile fascino delle vacanze al mare in Sardegna.

La provincia di Trapani al contrario in questi anni ha subito un’impennata come recentemente hanno dichiarato gli organi competenti della Regione Sicilia che registra un incremento di quasi il 14 percento per il territorio trapanese. Il cosiddetto effetto Ryanair ha portato nel territorio una crescita del 53 percento di presenze straniere.

L’amministrazione provinciale ha così deciso di investire nelle manifestazioni culturali previste per il 2011 tra cui Extreme Sailing Series 2011 ed il Cous Cous Fest, festival internazionale enogastronomico che si svolge a San Vito Lo Capo.

Il territorio trapanese per la sua storia, natura e tradizioni offre fantastiche ed inesauribili possibilità di vacanza.

In primis l’arcipelago delle Isole Egadi, con le tre isole, Favignana, Levanzo e Marettimo. Famose fino dall’antichità, le isole offrono scenari mozzafiato e mare cristallino. Oltre che dal punto di vista naturalistico le Isole sono famose per l’importanza storica che hanno avuto. La prima guerra punica del 241 a.C. si chiude con un trattato firmato proprio a Favignana. Con questo trattato Cartagine concede la Sicilia a Roma e per l’isola inizia un altra epoca.

Le isole offrono inoltre fantastiche spiagge tra cui Cala Azzurra e il Lido Burrone ma soprattutto piccole insenature rocciose, tra cui Cala del Bue Marino e Cala Rossa. L’estrazione del tufo che caratterizzava le epoche passate ha lasciato infiniti cunicoli e cave ora esplorabili che costituisco un’altra fonte di interesse per i turisti.

Marsala invece rappresenta una fantastica meta turistica  grazie alla sua storia che a causa delle intense dominazioni ha rilevanti tracce di storia d’Italia ed in particolare rappresenta il primo porto di sbarco di Garibaldi per l’Unità d’Italia che quest’anno celebra il 150 esimo anno. Le celebrazioni hanno luogo ogni anno a  l’11 maggio ricordando quest’importante pagina di storia.

Città marinara, Marsala vanta un ottima tradizione vitivinicola che è stata una delle principali fonti di scambio internazionale grazie agli inglesi e al vino liquoroso appunto chiamato Marsala. Marsala sorge su promontorio a ridosso del mare e ha un piccolo centro storico anticamente racchiuso entro mura di cinta cui si accedeva in origine solo attraverso le imponenti porte che si aprivano sui quattro lati.

Un’altra località da non perdere è San Vito Lo Capo che si trova nell’estrema punta della Sicilia ed è caratterizzata da una spiaggia di rara bellezza che alcuni comparano con i Caraibi. Il piccolo borgo si sviluppa attorno alla fortezza saracena, poi diventata Santuario di San Vito. Il piccolo borgo di San Vito Lo Capo è una delle mete più gettonate anche del turismo enogastronomico grazie anche la festival del cus cus che per il 2010 ha vinto il Cool turismo 2010 riconoscimento dato alle migliori manifestazioni turistiche dell’anno.

Infine non è possibile non citare Trapani che con i suoi tre secoli di dominazione araba rappresenta una delle città più interessanti dell’intera Sicilia. Le innumerevoli chiese, il porto, la città vecchia ma anche le antiche saline sono solo alcuni dei siti di interesse turistico della città.

Vacanze in Sicilia 2011 nel segno della storia

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *