breaking news

Piazza Armerina: eventi, arte e tradizioni nel cuore della Sicilia

maggio 13th, 2011 | by Red
Piazza Armerina: eventi, arte e tradizioni nel cuore della Sicilia
Bed & Breakfast
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Se state organizzando le vostre prossime vacanze in Sicilia il nostro consiglio è quello di dedicare il vostro viaggio al centro dell’isola, in particolare Piazza Armerina in provincia di Enna. La città di Piazza Armerina è famosa in tutto il mondo per la splendida Villa Romana del Casale, una villa patrizia del III sec. d.C., patrimonio mondiale Unesco, unico esempio visitabile di mosaico pavimentale. La villa è stata da poco riaperta al pubblico dopo un lungo restauro in via di completamento, che ha riportato i mosaici allo splendore di un tempo. Visitando le sale della villa sarà come ritornare indietro nel passato, tra scene di caccia e di vita comune, il tutto con lo splendore cromatico delle tessere sapientemente unite a formare figure mitologiche e reali.
La città di Piazza Armerina è un luogo incantevole dove trascorrere le proprie vacanze in Sicilia. Immersa nel verde dei suoi boschi, offre al visitatore un grande patrimonio artistico.culturale e un territorio da scoprire durante rilassanti passeggiate o escursioni in bicicletta. La presenza dei boschi, in estate, mitiga il caldo rendendo il clima di Piazza Armerina piacevole per tutto il periodo più caldo dell’anno. Per chi visita il centro storico notevole sarà lo stupore nel vedere tante chiese, palazzi e monumenti eredità di un passato ricco di storia, testimonianza delle civiltà del passato che hanno lasciato un indelebile segno nello stile gotico-normanno, arabo e barocco nei palazzi della città.
La vocazione turistica di Piazza Armerina si realizza nell’ampia offerta ricettiva. oloro che desiderano soggiornare hanno a disposizione numerose strutture di tipologia differente. Basta cercare su un motore di ricerca B&B Piazza Armerina o bed and breakfast Enna per avere una panoramica di ciò che la città e la provincia offrono in termini di ricettività. Potrete soggiornare in hotel 4 stelle con ogni comfort e servizi di diverso tipo, così come nel b&b, soluzione più economica ma non meno comoda. Per le famiglie, l’agriturismo sarà la formula ideale per coniugare relax e natura. I tanti agriturismi di Piazza Armerina sono tutti immersi nel verde ed offrono la possibilità di degustare prodotti tipici locali o di fare escursioni nei siti di maggiore interesse turistico presenti in zona.
Nel mese di agosto la città vive il suo appuntamento annuale con l’Agosto Armerino. Un mese incentrato sul Palio dei Normanni, la rievocazione storica della sconfitta dei Saraceni ad opera dei Normanni guidati dal Conte Ruggero d’Altavilla detto il “Normanno”, a conclusione della guerra per la liberazione dell’isola intorno all’anno 1060. Il Palio si articola in tre giornate: 12, 13 e 14 Agosto.

Il 12 di agosto, un corteo sfila per le vie cittadine con i costumi tipici dell’epoca. Durante la prima giornata il Gran Maestro, massima autorità del tempo, rende omaggio alla Madonna delle Vittorie, patrona della città, presso il Duomo. E’ qui che verranno benedetti i cavalieri delle contrade cittadine, Casalotto, Canali, Monte e Castellina, che il 14 si sfideranno nella Quintana o Giostra.

Il 13, in piazza Duomo, giungono i figuranti in costume provenienti dai quartieri in gara. Qui incontreranno il Conte Ruggero che riceverà le chiavi della città come omaggio. Al termine della cerimonia i figuranti sfileranno per le vie della città.

Il 14 è il giorno dei giochi presso il campo sportivo della città. La gara si articola in duelli cavallereschi. Chi alla fine avrà totalizzato più punti sarà il vincitore del Palio, ricevendo in premio l’antica immagine della Madonna delle Vittorie che verrà custodita per tutto l’anno nella chiesa del quartiere vincitore.

Per le prossime vacanze in Sicilia visitate Piazza Armerina e immergetevi nell’atmosfera magica del suo passato glorioso

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *