breaking news

Il fascino di Palermo, capoluogo di Sicilia

febbraio 10th, 2011 | by Red
Il fascino di Palermo, capoluogo di Sicilia
Sicilia
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Palermo, capoluogo della Sicilia, conserva il fascino delle genti che l’hanno abitata: Fenici, Romani, Bizantini, Arabi, Normanni, Spagnoli. A Palermo si può leggere la storia perchè ogni civiltà ha lasciato un segno forte nell’arte, nelle tradizioni, nell’architettura ed in molti altri settori che riguardavano la vita della città. E’ situata in una posizione bellissima e spettacolare, la città  è infatti addossata a Monte Pellegrino sull’omonimo golfo e nella  Conca d’Oro ricca  di agrumi e dove il profumo di zagara avvolge tutto il territorio. E’ una città che ospita all’incirca 700.000 abitanti motivo per cui è tra le maggiori città italiane.

Il centro storico della città è un luogo da non perdere. Oggi è in parte restaurato e possiamo ammirare la bellezza dei suoi palazzi e dei suoi monumenti senza la patina dello smog. L’asse principale è quello della Via Maqueda che, all’incrocio con la via Vittorio Emanuele dà origine ai quattro canti che segnava anticamente anche la divisione dei quattro mandamenti della città. Su quest’asse viario di grande importanza storica molti palazzi, chiese barocche, monumenti, fontane si affacciano a raccontare una storia.

Da qui si dipartano tante vie minori dove si svolge la vita della città. Le vie dei mercati sono quelle più caratteristiche in quanto i colori dei prodotti dei venduti e soprattutto delle spezie e gli odori che inondano questi quartieri ci ricordano la storia propria dei mercati. Le piazze che vi si trovano all’interno ci ricordano il passato con i resti architettonici a dimostrazione della vita e del commercio legato molto alle nazioni estere di cui oggi non vi rimane solo che un ricordo.

Tra le chiese spicca la cattedrale di epoca normanna che all’esterno è un vero merletto architettonico. La chiesa di San Giovanni degli Eremiti che mostra i resti di una antica moschea araba e la Chiesa della Martorana con la cupola ricca di affreschi.
Il  Palazzo dei Normanni, oggi sede dell’ ARS, ha annessa la Cappella Palatina, unica al mondo per i mosaici in oro, le decorazioni lignee delle travi del soffitto e per la figura di Cristo Pantocratore.

La nuova Palermo è quella riqualificata dal restauro: le Mura delle Cattive , il quartiere della Kalsa, il Complesso dello Spasimo, il Palazzo Abatellis sede della Galleria Regionale con “l’Annunciazione” di Antonello da Messina.

La gastronomia palermitana è da degustare, nei ristoranti la pasta con le sarde la fa da padrona e nelle pasticcerie, oltre ai gelati, si trova la nota “cassata”, i “cannoli” e la “frutta di martorana”. E’ bello fermarsi per le strade e  mangiare il “pane e panelle”,  il “pane e meusa” e “lo sfincione” sofficissimo.

Per chi desidera trascorrere le vacanze a Palermo non manca l’offerta in termini di ricettività e di collegamenti. Per chi cerca “voli Sicilia” e “hotel Palermo” vasta è la scelta a disposizione dell’utente. Potrete scegliere tra diverse tipologie ricettive come alberghi, b&b, agriturismi, residence e case vacanza, tutto a portata di ogni tasca e di ogni necessità. A voi la scelta.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *