breaking news

Favignana, un mare di emozioni

febbraio 6th, 2012 | by Red
Favignana, un mare di emozioni
Sicilia
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Nel Mar Mediterraneo, giace una perla dal nome Favignana.L’Isola di Favignana, la più grande delle Isole Egadi, vanta delle coste stupende, su cui sono ancora visibili i segni dell’antica estrazione del tufo, un tempo fonte di reddito per gli isolani. Ciò per cui tuttavia senz’altro l’isola è famosa, sono le sue acque cristalline ed assolutamente da non perdere.

Vi sono infatti a Favignana delle insenature e calette degne dei migliori scatti fotografici, che hanno ispirato numerose poesie e persino qualche film. Tra le numerose cale di una bellezza unica, possiamo citare Cala Azzurra, Cala Rossa (nota per la battaglia delle Egadi) e Scalo Cavallo. Ogni cala intorno l’isola, oltre a vantare uno scenario mozzafiato, offre molto anche per gli amanti dello snorkeling, che potranno ammirare fondali e zone popolati da numerose creature acquatiche, incorniciate da una flora marina raramente riscontrabile nei nostri mari.

Una delle cose da fare assolutamente inoltre è effettuare una delle tante escursioni in barca o pesca turismo con i pescatori locali, che potranno arricchire questa meravigliosa esperienza con una moltitudine di aneddoti, relativi non solo al mondo marinaro, poiché alcuni pescatori erano dediti anche all’estrazione del tufo, utilizzato per l’edilizia locale.

Va da sé che Favignana è stata il centro nevralgico della produzione del tonno in scatola a livello europeo, e fino qualche anno fa vi si svolgeva la mattanza, la tradizionale pesca del tonno. Parlare con i tonnaroti, visitare il museo del mare e farsi coinvolgere dalla storia delle più tipiche tradizioni favignanesi è solo uno dei tanti modi per vivere a pieno questa isola ricca di fascino e bellezze naturali. Il mare è una delle caratteristiche che rendono questi luoghi indimenticabili, adatti ad una vacanza rilassante ma soprattutto in grado di far riscoprire al visitatore l’attenzione per le piccole cose, per i dettagli e per i panorami unici che spesso entrano nel cuore senza più uscirvi.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *