breaking news

In viaggio alla scoperta di Cagliari, tra storia, “torri gemelle” e spiagge “caraibiche”

In viaggio alla scoperta di Cagliari, tra storia, “torri gemelle” e spiagge “caraibiche”

aprile 4th, 2014
Sardegna
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Dite la verità: quando pensate alla Sardegna, vi vengono in mente soprattutto le famose spiagge e le località frequentate dai vip. E in fondo l’idea di andarsi a godere qualche giorno di mare su questa splendida isola è più che condivisibile. Già vi vedo sul web a cercare Voli Sardegna. Fate bene, ci mancherebbe, ma sappiate che c’è molto altro da fare o da vedere.

Ad esempio c’è una città – dalle origini antichissime – che merita indubbiamente di essere visitata: Cagliari. Il capoluogo di regione è uno scrigno d’arte che racconta una storia più che millenaria, che parte dalla civiltà nuragica, passa per i fenici (fondatori della città), i romani e la dominazione spagnola, fino ad arrivare ai nostri giorni. E poi… e poi… anche da queste parti ci sono delle spiagge e un mare cristallino che resteranno per sempre scolpiti nei vostri occhi.

Un viaggio a Cagliari, magari nei week end a ridosso o successivi alla Pasqua, può essere senz’altro un’idea originale per chi ritiene che un viaggio debba rappresentare il giusto mix tra cultura, natura, buona cucina e tanto divertimento. A maggior ragione se si può ottenere tutto questo a prezzi più che abbordabili, a partire dal biglietto aereo. Se cerchi voli Roma Cagliari in questo periodo puoi trovare offerte molto convenienti.

Passeggiare nel centro storico significa respirare un’aria intrisa di storia, di allegria (i cagliaritani sanno mettere a proprio agio i loro ospiti) e sapori (i profumi delle trattorie invadono i vicoli e invitano a scoprire le prelibatezze locali).

Ammirevoli le “torri gemelle” del capoluogo sardo: sono quelle di San Pancrazio e dell’Elefante. Fanno parete del sistema di fortificazioni voluto dai Pisani nel periodo in cui – siamo nel XIV secolo – si contendevano la città con gli Aragonesi.

Relativamente più recente (XIX secolo) è il Bastione di Saint Remy: anello di congiunzione tra il castello e la parte bassa di Cagliari, offre una suggestiva veduta panoramica sul capoluogo. La sua “Passeggiata coperta” è invece adibita a spazio espositivo. I mercatini all’aperto della domenica (insieme alla stanchezza nel fare su e giù per le scalinate…) invitano a fare una sosta. Consigliabile esserci al tramonto: i giochi di luce sono semplicemente spettacolari.

Meritevole d’attenzione anche il Museo archeologico nazionale: per molti è la perfetta sintesi della storia dell’isola. I reperti conservati all’interno in effetti sono ben assortiti: si va dai bronzetti nuragici alle tracce del passaggio dei romani, dalla civiltà fenicia a quella cartaginesi.

Tra le chiese, spicca senza ombra di dubbio la Cattedrale di Santa Maria. Risalente al Duecento, in stile gotico, nel tempo ha subito alcune rivisitazioni (dal romanico al barocco), che hanno comunque lasciato intatti il suo fascino e la sua imponenza. Da vedere all’interno: la cripta, la statua lignea della Madonna con il Bambino e i suoi pregevoli pulpiti.

Il Palazzo Civico, il Santuario di Bonaria, la Chiesa di San Michele e l’Orto Botanico possono essere altri suggerimenti utili per il vostro soggiorno. Ma se volete godervi anche gli spettacoli di madre natura, allora cambiate programma e puntate dritti verso il Parco Naturale Molentargius–Saline: ricco di specie vegetali e animali, è famoso soprattutto per la presenza dei fenicotteri rosa. È possibile prenotare anche bici o battelli per rendere ancora più indimenticabile questa escursione.

Infine godetevi finalmente il fantastico mare della Sardegna. La spiaggia per eccellenza dei cagliaritani è quella del Poetto, ossia chilometri di sabbia finissima che va a confondersi con l’acqua cristallina, dalle tonalità verde smeraldo. Di giorno sono d’obbligo la tintarella e il bagno, mentre sul far della sera non c’è niente di meglio che divertirsi nei locali, tra cocktail spettacoli e buona musica.

Un’altra “dritta”: da queste parti c’è anche la spiaggia di Costa Rei da visitare: qualcuna la paragona a quelle dei Caraibi. Indubbiamente è a vertici della classifica delle più belle al mondo. Quando la vedrete capirete il perché.

Morale della favola: ogni scusa è buona per scoprire e godersi Cagliari. A maggior ragione se sono disponibili offerte interessanti per raggiungere l’isola. Se stai aspettando l’occasione giusta per partire, cerca i tuoi voli Air Italy: i prezzi che trovi qui ti daranno un motivo valido per metterti in viaggio alla scoperta di una città dalle grandi trazioni e dalla bellezza unica.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *