breaking news

Bosa un carnevale che non ti aspetti! 2011 non mancare

novembre 11th, 2010 | by Red
Bosa un carnevale che non ti aspetti! 2011 non mancare
Carnevale
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Il carnevale di Bosa, meno conosciuto di quello di Oristano e di Mamoiada è certamente uno dei migliori della Sardegna.  Il Carnevale di Bosa chiamato Karrasegare è ben diverso dalle tradizionali feste legate alle  maschere paurose della Barbagia ma è più legato alle tradizioni pagane e goliardiche della Sardegna del Nord.

Niente legno scuro, niente pellicce, niente riti ancestrali che richiamano la caccia…ma il rito più antico del mondo…l’accopiamento. La mattina del martedì grasso, va in scena S’Attittidu con il costume tradizionale per il lutto: gonna lunga, corsetto e ampio scialle nero ed in braccio una bambola di stracci o qualcosa di simile che spesso ha un riferimento al sesso. A vestirlo sono gli uomini.

Le maschere in giro per il piccolo paese emettono un lamento – S’Attittidu chiedendo un pò di latte per ristorare il bambino immaginario abbandonato da una madre dissennata. La notte invece parte la caccia al Giolzi Moro….ovvero il sesso!

In mezzo alla festa si aprono le cantine di Bosa famose per la Malvasia di Bosa che quest’anno ha ottenuto dalla guida dell’Espresso 20/20 il massimo del punteggio. Un vino sincero aromatico ma secco che accompagna i viaggiatori per tutto il carvevale.

Per il Carnevale avrete così la possibilità di visitare una delle cittadine più suggestive della Sardegna con le sue antiche concerie e i ristorantini di pesce dove l’aragosta trova ancora un posto d’onore in tavola.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *