breaking news

Visitare il Salento: Otranto e il suo centro storico!

ottobre 11th, 2010 | by Red
Visitare il Salento: Otranto e il suo centro storico!
Puglia
1
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Una piccola perla tra i tesori Salentini è Otranto. Il Salento, infatti, è la parte più bella della puglia e oltre a racchiudere numerosi piccoli centri urbani degni di nota è anche la patria di alcune tra le città più ricche di fascino della nostra penisola.

Otranto, ad esempio, è un piccolo agglomerato veramente amato dai turisti che offre le bellezza della spiaggia ed allo stesso tempo il fascino di una città storica. Il torrione del castello di Otranto resta uno dei punti di incontro favoriti dai tanti giovani che decidono di soggiornarvi, si tratta del fulcro primario del centro storico che si sviluppa quasi totalmente intorno alle mura della città.

Con soli cinquemila abitanti questo comune in provincia di Lecce si anima nei mesi più caldi e quasi quadruplica i suoi abitanti. Pub, ristorantini e tanti alberghi diventano il fulcro della città, le sue passeggiate pedonali e le tante bancarelle caratteristiche rendono indimenticabile il soggiorno.

Per non parlare dei tanti saltimbanchi e artisti di strada, mangiatori di fuoco, trampolieri, giocolieri, che ogni anno quasi infestano le strade della città. Al mattino poi, quando la luce del sole cambia le prospettive, sarà bello vedersi in spiaggia e godere del tepore della spiaggia e del fresco del mare e magari approfittare delle tante locande per assaggiare qualche boccone di buon pesce e frutti di mare.

Particolarmente amati i ricci di mare, spesso a condimento della pasta accompagnati da un ottimo vino pugliese con il suo caratteristico retrogusto alla mora o alla liquirizia.

Il vino è sicuramente una delle specialità del Salento, indimenticabile dovrete assolutamente portarne con voi qualche bottiglia. Otranto è una città fantastica anche dal punto di vista storico.

Il suo centro antico raccoglie, oltre al castello, cattedrali e baie famose; in particolare il pavimento della cattedrale di Otranto – totalmente a mosaico – è tra i più rinomati per il suo valore artistico. Otranto fu centro messapico, romano, bizantino e poi aragonese e queste dominazioni hanno tutte lasciato un segno tangibile nella sua architettura e nella sua arte.

Ad Otranto si trova anche Punta Palascìa, il punto più a Oriente di tutta l’Italia; inoltre questo punto, secondo quanto comunemente detto, è il punto in cui i due mari, lo Ionico e l’Adriatico, si incontrano. Otranto mantiene una grande influenza architettonica Ottomana in contrasto con quella angioina e veneziana più recente; grazie alla presenza nel suo territorio del Laghi Alimini il suo rilancio turistico, negli ultimi anni, è stato molto importante.

Non più solo centro culturale dell’Italia antica ma anche località marina degna di un turismo giovane e attivo. Otranto, infatti, offre un intrattenimento adatto ai più giovani con serate organizzate, eventi, concerti e tante attività anche per i più ribelli. D’altro canto i piccoli centri della zona, caratterizzati da percorsi pedonali e ben attrezzati, sono anche un punto di incontro di numerose famiglie con bambini che trovano in Otranto una insperata occasione di relax. Per chi ama la storia poi, torri e fortini tutto intorno alla città potranno raccontarvi di mille battaglie e rianimare anche le fantasie più fallaci durante i vostri viaggi nel Salento.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

One Comment

  1. fabio says:

    Segnalo un set di fotografie del centro storico di Otranto, per chi volesse farsi una prima idea della sua bellezza, qui http://tinyurl.com/3x79fdq. Inoltre, un’altro punto carino da visitare, sulla via di Punta Palascia è la cava di Bauxite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *