breaking news

Tr@tturo Coast 2 Coast, comincia l’avventura

maggio 14th, 2013 | by Red
Tr@tturo Coast 2 Coast, comincia l’avventura
Abruzzo
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Un viaggio unico, alla riscoperta di un tesoro in parte perduto, ma recuperabile: il Regio Tratturo Lucera-Castel di Sangro. Questo tuffo nella storia e nella natura lo propone un gruppo di geologi e archeologi.

Grazie a loro dal 15 al 23 giugno del 2013 sarà offerta agli appassionati del trekking una vacanza speciale: il Tratturo Coast to Coast, un viaggio a piedi che consentirà di ripercorrere la storia dei Sanniti e più in generale quella di tre regioni: la Puglia, il Molise e l’Abruzzo.

Il Cammino sulle orme dei Sanniti

In otto tappe, per un percorso complessivo di circa 200 chilometri, saranno visitati 18 borghi, riscoperti i loro sapori e i loro valori. Ma soprattutto questa marcia intende riportare l’attenzione sulle antiche autostrade verdi, un patrimonio di valore inestimabile che l’incuria e la superficialità dell’uomo stanno lentamente cancellando.

Ed è proprio questo l’obiettivo di un gruppo di amici: valorizzare questo patrimonio, meglio di come non stia facendo la classe politica, che – convegni a parte – non ha fatto mai nulla di realmente concreto per porre le basi di uno sviluppo turistico sostenibile lungo quei percorsi che per secoli hanno dato linfa a tre regioni. L’idea di dare nuova vita al Lucera-Castel di Sangro è stata concepita e messa in pratica l’anno scorso da un geologo di Isernia, Francesco Cimino. Si è messo in cammino da solo per tastare con mano le enormi potenzialità di questo tracciato e per mapparlo.

Tre regioni unite da un filo…verde

Un modo intelligente e sano di viaggiare, soprattutto per chi ha voglia di calma, aria pulita e ha tanta curiosità di scoprire da dove proveniamo. Farlo insieme sarà ancora più divertente.

Nello zaino mettete solo l’essenziale. Basta poco per questo insolito viaggio: un paio di scarpe da trekking e tanta buona volontà. L’entusiasmo verrà da sé, chilometro dopo chilometro. Lungo il cammino, tanta ospitalità: sarà offerta dai 18 paesi che saranno attraversati lungo il cammino.

Le nuove tecnologie daranno un aiuto in più a orientarsi e a individuare i punti di interesse. Con questo viaggio sulle antiche strade della transumanza non ci si concede soltanto una vacanza diversa dal solito. Si diventa coprotagonisti di un progetto di più ampio respiro: riunificare simbolicamente tre regioni.

“Vogliamo congiungere – dice  Cimino – i tratti integri di Tratturo, con quelli antropizzati e quelli dimenticati: tornerà in vita così un unico percorso congiunto e dettagliato, e dunque ripercorribile interamente. Unire il Tratturo, simbolicamente, rappresenta riunificare le cultura e il folklore di genti diverse la cui storia, per secoli, ha camminato lentamente su queste grandi strade verdi.

È un viaggio di opportunità, per le genti e per gli amministratori del territorio – conclude – di avere un unico percorso reale che racchiuda il Tratturo e lo renda fruibile”. Tutti possono partecipare, ma conviene prenotare al più presto: per motivi organizzativi il cammino è a numero chiuso.

Clicca qui per conoscere i dettagli del programma

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *