breaking news

Festival italiano della cucina con la cozza tarantina, un trionfo la semifinale a Pozzilli

maggio 6th, 2010 | by paperone
Festival italiano della cucina con la cozza tarantina, un trionfo la semifinale a Pozzilli
Eventi enogastronomici
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

E’ stata un successo  la tappa molisana di questa speciale kermesse del gusto, ospitata come ogni anno  nell’elegante scenario del rinomato ristorante albergo Hotel Dora di Pozzilli, in provincia di Isernia. Appassionante e gustosa la sfida ai fornelli per il concorso itinerante – giunto alla sua ottava edizione –  che ancora una volta è sbarcato in Molise grazie all’impegno di Adriano Cozzolino, presidente della Federazione italiana Cuochi per la provincia di Isernia, nonché chef in forza al Dora.

Dieci i piatti in concorso – tutti rigorosamente a base di cozza tarantina –  difficilissimo scegliere il più buono. Ma alla fine il primo posto è andato Maurizio Esposito con 307 voti, chef del ristorante “Chiar di Luna” di Napoli che ha presentato una“fantasia tarantina: piatto a base di cozze, funghi plourotus e pomodorini”. Il secondo posto se l’è aggiudicato lo chef Claudio Morea con 300 voti, chef al Gabbiano Hotel di Marina di Pulsano (Taranto)  con il sua “barchetta di patate con cozza tarantina e orzo perlato aromatizzato al basilico in fonduta di formaggio, su letto di spaghetti di zucchine e dadolata di pomodirini con cipolla di Tropea croccante”. Sul podio anche Gianfranco Anzini con  270 voti, chef del ristorante Anzini di Castel Volturno (Caserta) con le sue “perle di asparago con sovrano alla tarantina”.

La manifestazione è stata organizzata come ogni anno dal Centro di Cultura Renoir di Taranto che da anni ormai ha stabilito solidi rapporti con l’Hotel Dora, accomunati dal desiderio di presentare ad un pubblico di appassionati sempre più numeroso eventi enogastronomici di altissimo gradimento. L’elegante cornice del complesso alberghiero poi – con i suoi ulivi secolari e lo scenario incantevole della verde vallata alle pendici del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise – ha reso ancor più suggestiva la manifestazione. Ma quello che veramente ha lasciato senza parole sono state la bravura e la professionalità degli chef  – aiutati dagli Istituti alberghieri molisani e pugliesi – che hanno portato in tavola un vero proprio tripudio di sapori e di colori, gioia per gli occhi e per il palato.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *