breaking news

L’affascinante entroterra di Sirmione

agosto 14th, 2010 | by Red
L’affascinante entroterra di Sirmione
Lombardia
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lo stretto lembo di terra che collega la parte costiera del Garda con Sirmione è uno spartiacque tra due paesaggi diversi. Sirmione, si sa, ha la grande fortuna di essere quasi totalmente circondata dal lago e di offrire scorci di rara bellezza. Una visita nell’entroterra, però, rende giustizia a un territorio che merita la stessa attenzione.

Per fortuna gli hotel di Sirmione e le strutture ricettive in genere consigliano itinerari tra le frazioni di Colombare e Santa Maria di Lugana. Pochi sanno che nell’età antica si estendeva una folta selva, protagonista di celebri battaglie. La più importante fu quella tra Massenzio e Costantino agli inizi del quarto secolo. Alcuni storici, poi, ritengono che fu proprio nei pressi di Sirmione che papa Leone I fermò la discesa di Attila.

Gli appassionati di mountain bike amano particolarmente l’entroterra di Sirmione. Uno dei tanti itinerari in bici parte da Santa Maria in Lugana per giungere, circa 40 chilometri a sud, nella località di Castellaro. Un percorso di medie difficoltà e dal notevole interesse paesaggistico.

Di carattere enogastronomico è invece il percorso alla scoperta del vitigno Lugana DOP. Alle grandi estensioni di viti si alternano le piante di salice, da cui si ottenevano gli stropei per legare le viti dopo la potatura. Ancora opera dell’uomo, all’interna della Lugana, sono dei rigagnoli d’acqua di origine risorgiva che si gettano nelle acque del lago, dopo aver attraversato l’entroterra. Tuttora vivono sui ganfi (il loro nome locale) delle specie acquatiche come i cigni.

L’altro tratto distintivo dei territori, allora occupati dalla Silva Lugana, sono le cascine. La progressiva distruzione del bosco avvenne alla fine del Medioevo, per far posto alla coltivazione dei contadini. Le cascine occupano il territorio locale fin dall’Ottocento, a ribadire la vocazione contadina dell’entroterra di Sirmione e lo stretto legame con la terra.

Le strade panoramiche, che costeggiano le acque lacustri nei dintorni di Sirmione, accentuano le qualità paesaggistiche della zona, invogliando i turisti a percorrerle.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *