breaking news

E’ il periodo giusto per visitare la splendida città marinara di Genova

gennaio 14th, 2010 | by Red
E’ il periodo giusto per visitare la splendida città marinara di Genova
Liguria
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Genova capoluogo della regione Liguria e per sette secoli capitale dell’omonima repubblica, è il porto  più importante d’Italia. E proprio da qui può iniziare il nostro tour per conoscere questa splendida città marinara. Il suo faro, conosciuto come la Lanterna, è il simbolo del glorioso passato della città, al quale si contrappongono le strutture moderne come l’ Acquario, che è il più grande d’Europa, il Padiglione del Mare e della Navigazione, il Museo dell’Antartide e la Città dei Bambini.

Ci incamminiamo fra le imponenti porte e le antiche mura dove si espande il caratteristico centro storico, dove a  piazza San Lorenzo troviamo la Cattedrale, le cui linee gotiche risalgono al XIII secolo. Proseguiamo lungo la salita che conduce a Palazzo Ducale, sede del potere secolare della Repubblica di Genova, oggi sede di mostre ed eventi culturali. Ci dirigiamo verso la piazza attigua De Ferrari, al centro della quale vi è la grande Fontana simbolo della città Superba, e dove sorgono il Palazzo della Borsa e il Teatro Carlo Felice.

Imboccando l’elegante via Garibaldi, strada sontuosa simbolo della ricchezza e del potere della Genova cinquecentesca, ammiriamo i palazzi delle famiglie più blasonate: Doria, Spinola, Pallavicino, alcuni dei quali sono sede di musei. Usciti da qui ci troviamo in piazza Fontane Marose con il palazzo Spinola dei Marmi. Muovendoci fra i vicoli della città vecchia, arriviamo in piazza san Giorgio, con la Chiesa di San Giorgio, e la vicina piazza Cattaneo, su cui si affaccia l’omonimo palazzo espressione dell’architettura signorile seicentesca. Un’altra piazza caratteristica è quella di San Matteo con edifici gotici con logge e rivestimenti composti da eleganti fasce bianche e nere. E proprio in questi vicoletti che sono nati nuovi locali, le piazzette sono diventate luoghi di ritrovo per gli universitari, per studenti e turisti e la sera c’è molta vita.

Ovviamente bisogna fermarsi in uno di questi ristoranti per assaggiare i prodotti tipici genovesi, come un bel piatto di “trofie o trenette al pesto”, il condimento tipico della zona fatto con  basilico, aglio,  pinoli e il delizioso olio extravergine. O i “pansotti” in salsa di noci, che sono dei particolari tipi di ravioli conditi con un sugo di noci. Oppure mangiare la tipica “Farinata di ceci”, una sottile focaccia al rosmarino fatta con la farina di ceci. Ottime sono anche le torte salate, le acciughe ripiene, lo Stoccafisso con le patate e tutti i tipi di pesci cucinati alla griglia o fritti.

Genova è raggiungibile in aereo grazie all’Aeroporto “Cristoforo Colombo” di Sestri Ponente,  via mare attraverso i servizi regolari dei traghetti che collegano la città con la Sardegna, Sicilia, Corsica, Spagna e Tunisia; e  in auto, mediante le 4 principali autostrade.
Per quanto riguarda il soggiorno, vi sono molteplici hotel che praticano ottimi prezzi, specialmente in questo periodo, come l’Hotel Alexander, 3 stelle che fino al 28 febbraio 2010 offre la camera singola con colazione a 59.00 euro per notte o la camera doppia con colazione a 85.00 euro per notte.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *