breaking news

A Pasqua vacanze a Creta in barca a vela

febbraio 22nd, 2011 | by M.An.To
A Pasqua vacanze a Creta in barca a vela
Grecia
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Un assaggio d’estate a Pasqua? Si può! Soprattutto quest’anno che la festa sarà celebrata a fine aprile, quando l’aria sarà già sul tiepido andante in Italia e, quindi, figuriamoci nei luoghi dove la temperatura è già mite tutto l’anno!

Allora ecco una proposta per i giovani ma anche per le famiglie: Creta in barca a vela. Innanzitutto dobbiamo sfatare quel luogo comune che vuole le vacanze in barca costosissime e riservate a pochi eletti. Non è così e per tanti motivi: uno su tutti è che le spese di viaggio, soprattutto se si parte in gruppo, sono suddivise tra tutti i partecipanti e quindi il costo non è né più né meno che quello che affrontereste per una vacanza in un villaggio o in un albergo.

A questo aggiungete quel pizzico di avventura che nei viaggi secondo me non dovrebbe mancare mai, la più bella delle isole greche et voilà…la vacanza perfetta è servita!

Culla della civiltà minoica, a Creta non si respira solo la mitologia, la storia, l’archeologia: l’isola è famosa anche la sua celebre “primavera”, durante la quale la fioritura di tantissime specie di piante diventa uno spettacolo di colori incredibile. Ed è proprio la primavera la stagione migliore per visitarla, quando la calma regna sovrana e si può andare alla scoperta delle tradizioni locali.

E vogliamo parlare delle spiagge?Sono stupende e finiscono tutte in un’acqua limpida e cristallina: da non perdere quelle di  Analipsi, Kato Gouves e Amoudara. Il capoluogo è Heraklion è un luogo molto vivace dal punto di vista culturale e moderno. A circa cinque chilometri dalla città si trova Cnosso, sito famoso per il Palazzo di Minosse. Non c’ è angolo dell’isola che non valga la pena di essere visitato e, dopo averlo fatto, tutti di nuovo in barca, per veleggiare verso nuove isole da scoprire.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *