breaking news

Gli Champs-Elysées di Parigi

aprile 25th, 2012 | by Red
Gli Champs-Elysées di Parigi
Francia
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Uno dei simboli della bellissima città di Parigi sono gli Champs-Elysées, quelli che conducono all’Arco di Trionfo. Quest’arteria fu voluta da Luigi XIV con lo scopo di ridefinire i giardini de le Tuileries cosicché da Palazzo Tuileries il re potesse seguire il percorso del sole mentre si muoveva.

Quando sotto l’Arco di Trionfo furono deposte le ceneri del milite ignoto si consacrò l’importanza anche degli Champs-Elysées dal punto di vista militare.
E’ qui che le truppe di De Gaulle comandate dal generale stesso si fecero applaudire al momento della liberazione tedesca alla fine delle Guerra ed è ancora qui che oggi si celebrano le vittorie sportive e che si festeggia il Capodanno parigino, mentre migliaia di persone si riversano per il dedalo di strada dei Campi Elisi stappando champagne e brindando al nuovo anno!

Gli Champs-Elysées sono lunghi 1910 metri e sono divisi in due parti da Rond Point, il loro incrocio più importante. La parte superiore è gremita di qualsiasi tipo di negozio, con tanto di alberghi di lusso, cinema, teatri, ristoranti, bar e caffè.
La parte inferiore, invece, quella che conduce a Place de la Concorde, passa attraverso giardini nei quali si trovano musei e teatri e anche alcuni ristoranti famosi. Gli Champs-Elysées fanno parte della Voie Trionphale che fu ultimata con Napoleone III.

Durante il Ventesimo secolo, l’Avenue è stata il simbolo del lusso e dello sfarzo e segni tangibili ne sono gli altisonanti palazzi, le bellissime facciate e gli scenari di opulenza architettonica che si perdona a vista d’occhio.
Ma non c’è solo questo: negli ultimi anni, tra gioielli ed esposizioni di auto di lusso, campeggia anche un Mc Donald’s, dove rifugiarsi per un panino da “comuni mortali”!

Organizzare vacanze a Parigi last minute è l’ideale per portare tutta la famiglia in una città romantica, divertente e piena di svaghi, dove sia grandi che piccini possono trovare il loro da fare!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *