breaking news

Reggio Emilia: città a misura d’uomo e ricca di opere artistiche

giugno 29th, 2010 | by Red
Reggio Emilia: città a misura d’uomo e ricca di opere artistiche
Arte & Cultura
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Vuoi visitare una delle città tra le prime d’Italia per qualità della vita e per bellezze artistiche? Scopri in quali bed and breakfast a Reggio Emilia pernottare e come ottimizzare il tuo tempo con questa mini-guida

Reggio Emilia, capoluogo di provincia della Regione Emilia Romagna, è ubicata nella Pianura Padana ed è solcata dal torrente Crostolo.
Fondata dal console romano Marco Emilio Lepido nel 175 a.C. con il toponimo “Regium Lepidi”, la città oggi si trova nei primi posti, tra le città italiane, per qualità della vita ed è un centro economico molto florido grazie alle numerose industrie alimentari, metalmeccaniche, tessili e del legno e al suo importante mercato ortofrutticolo.
Reggio Emilia non è solo una città a misura d’uomo, dotata di servizi di eccezionale livello, ma anche una delle città d’arte più belle d’Italia.

Luoghi di culto:
-Basilica della Beata Vergine della Ghiara. La chiesa, costruita alla fine del XVI secolo, si presenta con una grande cupola e il portale centrale con un bassorilievo in marmo raffigurante la Vergine della Ghiara. All’interno si conservano affreschi di Ludovico Carracci e di Guercino e la tavola della Crocifissione di Cristo, uno dei capolavori dello stesso Guercino.

-Duomo. Fu edificato nel IX secolo e modificato nel corso dei secoli in stile romanico. Al di sopra della facciata è collocata una splendida statua in bronzo dorato della Madonna col Bambino e i committenti (i coniugi Fiordibelli), realizzata da Bartolomeo Spani, scultore e orafo reggiano.
All’interno si trovano molte cappelle rivestite in marmo e una cripta che poggia su 42 colonne con capitelli.

-Basilica di San Prospero. Dedicata al santo patrono della città, ha una facciata in stile barocco e conserva affreschi di Camillo Procaccini e un pregevole coro ligneo intagliato.

-Chiesa dei Santi Girolamo e Vitale. E’ una struttura, con la facciata in mattoni rossi, che comprende tre chiese, una dedicata ai Ss Vitale e Girolamo, un’altra al santo Sepolcro e la terza chiamata la “Rotonda”.

-Oratorio del Cristo. E’ una piccola chiesa in stile barocco che conserva  un prezioso dipinto ad olio di un artista anonimo, raffigurante il Crocifisso.
Architetture civili:

-Palazzo del Comune. Edificato nel Settecento su progetto dell’architetto Ludovico Bolognini, comprende la Sala del Tricolore, uno splendido salone dove nel 1797 fu ideato il tricolore.

-Palazzo Cassoli. Elegante dimora cinquecentesca dove si conservano stucchi e decorazioni di Anselmo Govi.

-Palazzo Ducale. Un grande edificio costruito alla fine del Settecento, oggi sede della Provincia e della Prefettura di Reggio Emilia.

Teatri:
-Teatro Municipale. Dedicato a Romolo Valli, è il più importante teatro di Reggio Emilia. Costruito nella seconda metà dell’Ottocento, ospita opere musicali e concerti.

-Teatro Ariosto. Costruito alla fine dell’Ottocento ha la cupola affrescata con scene dell’”Orlando Furioso”. Ospita prevalentemente rappresentazioni di prosa.

Musei:
-I musei civici di Reggio si trovano riuniti nel Palazzo di San Francesco. Vi si trovano le strutture museali di Archeologia, di Storia dell’Arte, di Storia Naturale e di Etnografia.

-Galleria Parmeggiani.
Espone collezioni di arti minori inglesi, spagnole e francesi databili tra il ‘400 e l’800, nonché opere pittoriche italiane e straniere, tra cui il “Cristo benedicente” di El Greco e un trittico fiammingo di Van Eyck.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *