breaking news

Parma medioevale e aristocratica

febbraio 17th, 2009 | by Red
Parma medioevale e aristocratica
Emilia Romagna
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Il calore dei suoi abitanti trasmette energia e allegria. La città conquista con la sua bellezza aristocratica e le sue piacevoli atmosfere. La sentite sempre nominare al telegiornale perchè è la città dei Ris, il reparto di investigazioni scientifiche dei carabinieri che dà la caccia ad assassini e serial killer. Ma Parma è famosa soprattutto per la musica di Giuseppe Verdi, i suoi monumenti e la buona tavola che, da queste parti, è una forma di cultura. Non a caso, la vicina Colorno è sede dell’Università di Scienze gastronomiche.

Una passeggiata nel centro storico è l’occasione per respirare l’atmosfera medioevale della piazza che ospita il Duomo e il Battistero, in stile romanico. In piazza Garibaldi vedrete l’antico Palazzo comunale ma, se volete avere un’idea dello splendore della città, andate  nel piazzale della Pace. Qui, nell’ala meridionale dell’imponente Palazzo della Pilotta, ammirerete il celebre teatro Farnese, tutto in legno, che risale al 1617. Per lo shopping spostatevi in via Nazario Sauro: boutique, stockhouse di scarpe, negozi di abbigliamento usato e librerie, dove curiosare e fare buoni affari. Per un giorno bando alle diete: dovete assaggiare assolutamente lo gnocco fritto, una sfoglia che si gusta, al posto del pane, con formaggi e salumi. Merita anche la pasta ripiena, ma è difficile riuscire a provare tante ghiottonerie: per questo molti ristoranti servono un piatto unico con vari assaggi.

Dopo cena, potete andare in via D’Azeglio, la strada è affollata di bar e pub in cui spesso vengono organizzati feste e concerti. Fate una sosta in via della Spezia, dove troverete un Pub che propone 200 tipi di birra. Approfittate delle belle giornate soleggiate per un giro nei dintorni. A pochi chilometri dalla città, la campagna è punteggiata di palazzi e castelli antichi. Potete visitare il maniero di Torrechiara, a Langhirano, la Reggia, a Colorno, la rocca dei Sanvitale a Fontanellato e quella dei Rossi a San Secondo. Se vi informate potete fare delle visite guidate nei castelli della zona.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *