breaking news

La festa dei falò a Rocca San Casciano

aprile 21st, 2010 | by Red
La festa dei falò a Rocca San Casciano
Emilia Romagna
1
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

La città dove il 24 e il 25 Aprile 2010, sì organizza e festeggia la festa del falò è Rocca San Casciano, in provincia di Forlì, nella bellissima regione dell’Emilia Romagna.

Questa città è costeggiata dai fiumi Ronco e Montone, ed è proprio su quest’ultimo, che si celebrano due dei tre falò. L’origine della “festa dei falò” si perde nel tempo, alcuni dicono che questa festa risalga ai riti pagani, precisamente a quelli celtici. Una leggenda narra che a Rocca San Casciano, i falò si mettevano ai bordi del fiume Montone per cercare di calmare le acque che spesso straripando provocavano forti inondazioni e distruggevano tutto il raccolto, mandando in rovina i cittadini di quel posto.
La festa si svolge lungo le vie del paese, nella piazza centrale e lungo le rive del fiume Montone. In questi luoghi si organizza un mercato con bancarelle che espongono ogni genere di mercanzia. Verso sera tutti si recano al fiume, dove si accendono i tre falò più importanti: il falò del mercato, il falò del borgo e quello del rione Buginello.

I primi due si trovano uno di fronte all’altro sul monte e  precisamente sul vecchio ponte; mentre il falò del rione Buginello è più a valle in una strada anonima. Lo scopo è quello di sfidarsi in una battaglia pacifica ma competitiva allo stesso tempo, realizzando lo spettacolo più bello tra fuochi, petardi e carri allegorici L’atmosfera è molto emozionante e l’oscurità, le acque del Montone e le fiamme che si innalzano al cielo e che si rispecchiano nel fiume rendono questa festa uno spettacolo da vedere! Dopo l’accensione dei falò, la festa non è finita, infatti, si svolgono le tre sfilate dei carri allegorici dei tre rioni, dove ognuno da sfogo alla propria fantasia.

Di domenica la festa prosegue allo stesso modo con il mercato, gli spettacoli teatrali svolti nella piazza e con la ripetizione delle tre sfilate organizzate dai tre rioni. Durante questa festa c’è uno stand gastronomico, dove si possono gustare tutti i prodotti tipici dell’Emilia Romagna, come il parmigiano reggiano, la mortadella di Bologna, il prosciutto crudo di Parma, le tagliatelle e i tortellini, nonché la piadina romagnola, il tutto accompagnato da tanta musica popolare e altre sorprese!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

One Comment

  1. madeleine says:

    Che belle manifestazioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *