breaking news

A Riccione vacanze tra shopping e vita notturna

gennaio 9th, 2012 | by Red
A Riccione vacanze tra shopping e vita notturna
Emilia Romagna
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Shopping, vita notturna, divertimento. Sono queste le tre parole d’ordine di una vacanza a Riccione, la località più modaiola della riviera romagnola. Non a caso, viene chiamata la Perla Verde dell’Adriatico, nomignolo che dice tutto sulla sua vocazione e fascino.

A partire appunto dal primo dei tre elementi, lo shopping. Il celebre viale Ceccarini è vera e propria vetrina all’aperto, con negozi delle migliori firme nazionali e straniere. Tra scarpe, accessori, occhiali da sole e abbigliamento la sceltà è pressoché infinita e sempre di qualità.
Da qui idealmente prende il via la seconda parola, la vita notturna. Riccione è arcinota per la sua vivacissima nightlife, che inizia proprio in centro con il rito dell’aperitivo. Ci si sposta poi o sulla spiaggia del Marano, dove alcuni stabilimenti balneari sono stati ‘convertiti’ in locali notturni, oppure nelle discoteche collinari. I locali di Riccione più famosi si trovano infatti in collina: ci riferiamo a Cocoricò, Echoes, Peter Pan, Byblos, Villa delle Rose, Prince, discoteche che hanno scritto la nightlife della riviera.

Si arriva così all’ultimo punto, il divertimento che non è solo notturno ma anche diurno. Riccione ospita i cosiddetti parchi divertimento, in primo luogo Aquafan, parco acquatico di 11.500 mq di specchi d’acqua attrezzato con 12 giochi lunghi 200 metri l’uno, piscine, vasche idromassaggio e la piscina maxi beach ad onde artificiali più una lunga serie di attrazioni. C’è poi Oltremare, viaggio alla scoperta dei segreti del mare e della formazione del pianeta Terra, e Imax, cinema 3D di 600 metri quadrati.

Insomma, le vacanze negli alberghi a Riccione, sempre pronti ad accogliere le migliaia di ospiti provenienti da ogni angolo d’Europa, sono da vivere tutte d’un fiato all’insegna delle tre parole d’ordine.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *