breaking news

Le tradizioni della Pasqua a Sorrento

gennaio 25th, 2011 | by Red
Le tradizioni della Pasqua a Sorrento
Campania
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Ci sono dei posti che sono come delle canzoni: non si riescono a dimenticare, si insinuano tra i nostri ricordi più belli e non ci lasciano più.

Sorrento è uno di questi. Malinconica e struggente d’inverno e florida d’estate, ogni stagione è buona per visitarla! Ma forse è in primavera che Sorrento si mostra in tutta la sua bellezza.

Come risvegliandosi da un lungo torpore, le sue bellezza si offrono languide allo sguardo del visitatore. Quest’anno la Pasqua cade il 24 Aprile, a pochi giorni dall’inizio ufficiale della primavera e quindi perché non approfittarne e trascorrere la Pasqua a Sorrento?

Per chi non lo sapesse, la Pasqua è una delle festività religiose più sentite della penisola sorrentina, un periodo in cui il confine tra il sentimento religioso e il folclore è molto labile e si manifesta nelle processioni degli incappucciati che si tengono nel corso della Settimana Santa, a partire dalla notte del giovedì Santo. Si tratta di lunghi cortei, i cui partecipanti celano il loro volto sotto pesanti cappucci in segno di penitenza, accompagnati dalla struggente litania del Miserere.

Nel cuore della notte risuonano solo i passi lenti e cadenzati degli incappucciati che sembrano uscire direttamente dal Medioevo, ammantati da un velo di pathos e di partecipazione che trasuda nel silenzio quasi irreale della folla. La ricca storia delle processioni penitenziali a Sorrento risale infatti al 1300, periodo in cui si ha testimonianza di laici che giravano per le strade ricoperti di semplici sai portando una croce.

Le arciconfraternite che hanno resistito all’usura del tempo sono però la Venerabile Arciconfraternita della Morte e l’Arciconfraternita di Santa Monica, che organizzano due tra le più emozionanti processioni della Settimana Santa: la processione bianca e la processione nera. La processione bianca “narra” la straziante ricerca di Gesù da parte della Madonna, ma è solo il preludio alla processione Nera, in cui la Madonna ritrova il figlio ormai morto.

Ma sono ben sedici i cortei religiosi che si snodano lungo tutta la penisola sorrentina, senza contare le specialità tipiche come la pastiera e il casatiello.
Insomma venire a Sorrento in occasione della Pasqua è un’esperienza unica che ti resterà dentro.

Se però non vuoi spendere un capitale, dai un’occhiata alle offerte hotel Sorrento dell’hotel Savoia, un grazioso ed economico hotel nel cuore di Sorrento, che dal 22 al 27 Aprile 2011 ti offre:

•    Camera doppia a 110 euro a notte per un soggiorno minimo di 3 notti
•    Camera doppia a 99 euro a notte per coppia per un soggiorno minimo di 3 notti

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *