breaking news

Erchie: la spiaggia di Ercole

ottobre 17th, 2008 | by Red
Erchie: la spiaggia di Ercole
Al mare
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Si potrebbe definire un piccolo paradiso racchiuso tra le braccia delle colline che degradano verso il mare, stiamo parlando di Erchie, un minuscolo borgo marinaro, frazione di Maiori, nell’incantato paesaggio della costiera amalfitana. Antiche leggende raccontano che il suo nome derivi da “Ercole” che fu premiato dagli dei al termine delle sue famose fatiche.

Erchie offre ai suoi ospiti una bella spiaggia molto grande con piccoli ciottoli e sabbia dorata. Nonostante sia un piccolo borgo ci sono diversi lidi e diversi ristoranti dove poter gustare una vera cucina nostrana e al tempo stesso ricercata che propone, tra i tanti piatti, pesce freschissimo e profumatissimi agrumi come il famoso limone “sfusato” tipico della costiera amalfitana.

Gli stessi limoni vengono coltivati in piccole terrazze “strappate” alla collina che sovrasta il villaggio. Una caratteristica del piccolo borgo è che può essere raggiunto solo a piedi. La mancanza di traffico rende Erchie un’oasi anche per i bambini che possono giocare senza il timore di essere investiti in un ambiente dove la parola “smog” non è conosciuta.

Da visitare la chiesetta di S.Maria, ricostruita totalmente e consacrata nel 1966. La struttura presenta un portale che richiama molto lo stile rinascimentale. L’interno è a tre navate divise da colonne di recente costruzione. Sulla spiaggia svetta la torre di avvistamento anti-pirata però non visitabile essendo proprietà privata. Tra le piccole insenature naturali c’è la spiaggetta del Gaudio che, oltre ad avere acqua limpidissima, i fondali sono ricchi della “posidonia”, una pregiata alga che si stende in vere e proprie praterie che ospitano migliaia di piccoli animali marini. Erchie è stata dichiarata “Patrimonio mondiale per l’Umanità” titolo conferito dall’Unesco.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *