breaking news

Le scintillanti stanze del Ritz o del George V a Parigi

dicembre 30th, 2008 | by Red
Le scintillanti stanze del Ritz o del George V a Parigi
Francia
3
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Parigi, sprecare una not­te per dormire è consi­derato un peccato imperdo­nabile. Ma chi proprio non può fare a meno di qualche ora di notturno relax non ha che l’imbarazzo della scelta fra le mille proposte offerte dalla capitale. Chi ama il lusso, chi vuole ammirare il paesaggio di Parigi ed avere una vista stupenda sulla Torre Eiffel illuminata, può scegliere di alloggiare in una scintillante stanza del Ritz o del George V.

Hotel Ritz (5 stelle) 15, Place Vendòme. Marcel Proust divenne ospi­te fisso dell’antica residenza del duca di Lauzun e vi scris­se la celebre Alla ricerca del tempo perduto. Star come Greta Garbo, Rodolfo Va­lentino e Barbara Hutton erano di casa. Marilyn Mon­roe girò qui Gli uomini pre­feriscono le bionde. Coco Chanel abitò per 35 anni in una suite su Place Vendome, anche se la sua abitazione si trovava a pochi passi. Per i turisti di tutto il mondo il Ritz è simbolo di lusso, com­fort ed eleganza. Tra arazzi, quadri preziosi, superbe colonne di marmo, sinfonie di azzurri, rosa e verdi, si danno appuntamen­to i più bei nomi della scena internazionale. Ma è soprattutto il famosis­simo bar, dove Ernest He­mingway passò la celebre or­dinazione: “50 cocktail, please”, per festeggiare la li­berazione di Parigi dall’oc­cupazione tedesca, il luogo di incontro preferito da pro­duttori cinematografici, fi­nanzieri e aristocratici. Ed infine la principessa Diana vi alloggiò la notte prima della disgrazia. E’ dotato di piscina, sauna, palestra, boutique, bar. Il prezzo varia dai 650 €. a camera ai 5.000 €. per una suite che affaccia su place Vendome.

Four Seasons Hotel George V (5 stelle) 31, avenue George V. a pochi passi dagli Champs-Elysées. Preferito da sceicchi e mi­liardari americani, con letti a baldacchino, velluti, specchi decorati. Le suite dispongono di un soggiorno con camino in marmo, sala da pranzo con otto posti a sedere per gli ospiti e di una dispensa completamente attrezzata, un televisore e un impianto stereo. In più dispongono di una sala fitness personale e un ufficio attrezzatissimo con accesso ad Internet e wayport ad alta velocità. Il bagno in marmo comprende anche un bagno turco e la sauna. C’è la Suite presidenziale, quella francese, quella inglese e quella per la luna di miele. Il prezzo per una camera parte da 695 € in su.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

3 Comments

  1. ortis says:

    ho avuto la fortuna di visitare due volte Parigi e vi assicuro che è proprio vero quello che dice Natasha, è sul serio una grave ingenuità sprecare la notte per dormire in questa meravigliosa città, anzi, a mio giudizio, la capitale della Francia di notte è ancora più bella che di giorno, gli hotel citati sono il “non plus ultra”, però sinceramente ho avuto la pessima idea di non pernottare in questi “angoli di paradiso”. Secondo me una volta nella vita andrebbe fatto….

  2. bblanticoborgo says:

    Cara Natasha,
    sarei veramente curioso di “dormire”, se è possibile chiudere gli occhi, in una stanza come quella della foto. Finora non l’ho mai fatto. Almeno i sogni sono gratuiti !

  3. linda says:

    Dormirei anch’io in un posto del genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *