breaking news

La costa più glamour d’Italia: la Riviera Romagnola

novembre 22nd, 2010 | by Red
La costa più glamour d’Italia: la Riviera Romagnola
Hotel & Resort
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Il litorale Romagnolo (Riviera Romagnola) è tra i più conosciuti al mondo: da Bellaria Igea Marina fino a giungere a Cattolica, quaranta chilometri di spiaggia con sabbia finissima, senza roccia interrotte solo dagli sbocchi dei fiumi Conca e Marecchia. Tanti centri del litorale, nati (come Riccione e Cattolica) come stazioni per la sosta ferroviaria sulla linea Ancona-Bologna, che oggi sono realtà turistiche di eccellente livello.

Ospitalità è la parola d’ordine nel territorio della Riviera Romagnola, ospitalità che anno dopo anno si offre a ritmi organizzativi e di ricezione tali da rendere la zona la più rinomata d’Europa.

Bandiera Blu FFE ormai da anni, il litorale offre tutta una serie di “occasioni” per garantire il massimo divertimento a 360° : spiagge attrezzate (solo in Riviera si trovano bagni attrezzati ad alti livelli), parchi tematici ( Aquafan, Oltremare, Fiabilandia, Italia in Miniatura), centri sportivi  (autodromo di Misano, stadio del Nuoto Riccione, 105 Stadium, stadio di Rimini), centri fieristici e congressuali ( FieraRimini, Palacongressi di Rimini e Riccione).

Tutta questa enorme struttura ricettiva ha un marchio : Riviera di Rimini.

La Riviera è un grande consorzio fatto di hotel, ristoranti, centri culturali, discoteche, musei, che si impegna a migliorare e costruire il progetto “vacanza per eccellenza”. La Riviera di Rimini, parte da Bellaria e non ha soluzione di continuità, a parte i cartelli stradali che delimitano le varie località, non c’è distacco urbano, e tutto in un armonia urbanistica che non ha eguali.

A nord di Rimini, due paesini uniti da un unica amministrazione comunale, Bellaria e Igea Marina (4 km di spiaggia).

Di Bellaria si hanno notizie storiche a partire dal 1359, pare ci fosse una masseria fortificata posta vicino alla chiesa di Santa Margherita, masseria che ha sviluppato attorno a se un villaggio di pescatori. Oggi Bellaria è una cittadina balneare vivacissima, sede anche del “Bellaria Film Festival”, con spiagge attrezzate e luoghi d’arte che meritano di essere visitati, come la Casa Rossa, la chiesa di Santa Margherita (con il suo bellissimo campanile settecentesco costruito a base triangolare) e la Torre Saracena (struttura suggestiva, fatta erigere dallo Stato Pontificio per controllare gli eventuali attacchi provenienti dal mare, struttura mantenuta quasi integra – 3 piani collegati da una scala a chiocciola- sede oggi del museo della Conchiglia); la bella Isola dei Platani è il centro cittadino, una curata zona pedonale caratterizzata da enormi alberi e grandi giardini.

Il porto divide Bellaria da Igea Marina, cittadina fondata da un medico nel 1912, il dott.Belli che fece bonificare la zona sabbiosa ricca di dune, per farci costruire un villaggio; anche il nome del villaggio fù scelto dal dott.Belli, Igea, il nome della figlia di Asceplio che era per i greci il dio della medicina.

Caratteristiche di Igea Marina sono i suoi viali pieni di fiori, viali che si incontrano quasi tutti al parco del Gelso, zona verde in centro cittadina; da visitare la chiesa di San Martino di Bordonchio, nella quale si potrà ammirare un dipinto realizzato dagli studenti del Guercino.

Andando verso sud si raggiunge Torre Pedrera (5 km di spiaggia), prima frazione del comune di Rimini. Anche a Torre Pedrera si può visitare una incantevole torre saracena, fatta erigere sempre dallo stato Pontificio per il controllo del mare (l’origine del nome della località nasce da torre, quella saracena, e da Pedrera, un fiume dal cui fondale si recuperavano pietre levigate che furono usate per la costruzione delle antiche mura cittadine), oltre ai bagni attrezzati a Torre Pedrera si può visitare l’Eden Park, una vera e propria oasi nella quale animali e vegetagione in via d’estinzione si possono riprodurre.

Continuando a scendere per la Riviera si raggiunge Viserbella (2 km di spiaggia), terza frazione di Rimini, conosciuta per le acque sorgive, sede di un museo del mare (sono esposte attrezzature per la pesca, conchiglie provenienti da tutto il Mediterraneo); Viserba (3 km di spiaggia) è stata per secoli un borgo di pescatori, ma nel 1889, completata la linea ferroviaria, divenne un posto di villeggiatura (anche grazie alla sua fonte di acqua sorgiva adatta a stimolare la diuresi; la fonte chiamata Sacramora è legata alla leggenda di un arca contenente un corpo marmorizzato che pare si sia arenata proprio nel punto il cui la sorgente nasce); attrazione di Viserba è l’Italia in Miniatura, parco tematico conosciuto in tutta Europa, un percorso ricostruito in miniatura della nostra nazione, quasi 270 monumenti nazionali identificativi di ogni città italiani, perfettamente riprodotti; giostre, trenini, luoghi di ristoro fanno del parco un posto adatto ad essere visitato da famiglie, scuole e comitive.

Vista come la periferia nord di Rimini, San Giuliano si presenta come un isola essendo delimitata da due corsi d’acqua che a ridosso della quinta frazione di Rimini sfociano: il vecchio e il nuovo corso del fiume Marecchia.

Unica frazione che non ha bagni, San Giuliano merita comunque di essere visitata per l’aspetto del suo territorio, una vera e propria laguna, tale da meritarsi il nomignolo dialettale Barafonda (letteralmente bara che affonda,  chiamata così per la trasformazione che assumeva il suolo nei periodi di piena del Marecchia); ovviamente qui si trova la modernissima Darsena di Rimini, il più grande porto turistico di tutto il Mediterraneo, e dalla quale con il bagno UNO sede del Delfinario di Rimini, parte Marina centro (7 km di spiaggia), spiaggia di Rimini città (i bagni di Marina centro non sono “bagni”, sono veri e propri stabilimenti: bar, campi di tennis-volley-bocce-ping pong, scuole di vela-surf-kitesurf-sub, vasche idromassaggi, palestre, corsi di areobica-fitness-ballo);
attraversando Bellariva e Marebello ( sesta e settima frazione di Rimini) si arriva a Rivazzurra (1 km di spiaggia) ottava frazione e ultima nata tra le frazioni di Rimini e come caratteristica principe ha quella di avere la più alta concentrazione di hotel tre stelle di Rimini, sede anche del parco tematico Fiabilandia: parco unico nel suo genere in quanto è stato pensato, creato e progettato a dimensione di bambino (laghi, castelli magici, navi di corsari, giostre e grotte abitate da folletti).

Chiude la Riviera Romagnola la nona frazione, Miramare (3 km di spiaggia); è la frazione più affollata con la più alta densità di alberghi  e pensioni, sede dell’aereoporto Fellini di Rimini e del grande Centro Termale di Talassoterapia di Rimini Terme.

Discoteche e pub rinomati  siti a Miramare, animano le notti estive della Riviera Romagnola.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *