breaking news

Bologna, viaggio tra storia, cultura e arte…dell’ospitalità

gennaio 19th, 2012 | by Red
Bologna, viaggio tra storia, cultura e arte…dell’ospitalità
Hotel & Resort
1
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Un fascino antico perfettamente fuso alla modernità di servizi ben organizzati, in una realtà a misura d’uomo, che si esprime anche nell’atmosfera e nell’ospitalità dei sui alberghi. È ciò che salta all’occhio quando si mette piede a Bologna, una delle città più belle d’Italia, meta turistica soprattutto dei giovani. E di giovani è stracolma Bologna, anche grazie alla presenza di una delle università forse più antiche d’Europa.

Sarà anche per questo che regna un fermento culturale raro da trovare altrove. Dai tanti Hotel Bologna disseminati nel centro della città basta arrivare a Piazza Maggiore, il cuore pulsante della città: è lì che bolognesi e non si danno appuntamento per trascorrere il loro tempo libero, è lì che i turisti possono assaporare la storia, ammirando i più importanti palazzi che si affacciano su quello che nel 1200 era il mercato della città: il Palazzo dei Bianchi, il Palazzo Comunale, il Palazzo del Podestà e la Basilica di San Petronio, una delle chiese più grandi al mondo.

Ma il vero simbolo di Bologna sono le torri, anche se oggi ne sono rimaste pochissime: la Torre degli Asinelli è di certo la più famosa e la più visitata, in cima alla quale è possibile godere di un panorama mozzafiato della città. Costruita – come le altre – per motivi miliari ma anche per predominanza nobiliare delle antiche famiglie che ne ordinavano la realizzazione – oggi ospita ai suoi piedi le botteghe di artigiani ed è meta dei turisti di tutto il mondo. La Chiesa del Crocifisso, la Basilica del Sepolcro, la Chiesa di San Vitale e Sant’Agricola, il Cortile di Pilato, la Chiesa del Martyrium, il Chiostro Medievale e il Museo di Santo Stefano, formano invece l’altrettanto famoso complesso delle Sette Chiese (oggi in realtà ridotto a 4) e rappresentano un bell’esempio di arte romanica.

Imperdibile anche la visita alla Pinacoteca Nazionale di Bologna , dove sono raccolte opere di straordinaria bellezza che vanno dal XIII al XIX secolo. Ma che tour della città sarebbe se non ci si soffermasse per qualche ora sotto i famosi Portici? In realtà sarebbe impossibile camminare per città senza attraversarli poiché abbracciano l’intero agglomerato urbano: quello che non tutti sanno è che hanno un fascino davvero particolare e contribuiscono in maniera determinante a rendere Bologna una città unica e senza eguali.

Insomma, l’arte, la storia, la cultura, la vivacità intellettuale sono gli elementi predominanti di Bologna, ma a tenere insieme questi preziosi ingredienti ve ne è uno di particolare importanza: l’ospitalità romagnola.

Famosa tanto in Italia quanto nel resto del mondo (insieme alla cucina) c’è da dire che allo spirito di accoglienza corrisponde anche un’offerta ricettiva piuttosto consistente. Hotel Bologna per tutti i gusti e per tutte le esigenze: per i lavoratori, per gli studenti, per i semplici turisti, gli alberghi della città sono anche per tutte le tasche.

Se invece di un albergo si vuole scegliere un bed & breakfast o un agriturismo, niente paura, ce ne sono a iosa anche di quelli. La scelta tra gli Hotels a Bologna è talmente varia e vasta che l’ultimo dei vostri problemi sarà trovare una sistemazione: pensate piuttosto ad allenare le vostre papille gustative, perché la cucina romagnola è ricca e famosa almeno quanto la cordialità dei suoi abitanti!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

One Comment

  1. elenaviaggia says:

    che bella città Bologna!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *