breaking news

A Madrid l’albergo più psichedelico d’Europa

novembre 19th, 2008 | by M.An.To
A Madrid l’albergo più psichedelico d’Europa
Hotel & Resort
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Si chiama Hotel Silken Puerta America ed offre una ricettività davvero originale. 342 camere tra cui una serie di suite sul 12 ° piano. Fin qui niente di speciale se non fosse che i dodici piani, sono uno diverso dall’altro nello stile architettonico. Realizzato da 19 agenzie di progettazione, all’hotel Puerta America la scelta della camera diventa davvero critica. A meno che non si scelga di dare un’occhiata panoramica prima di partire per la capitale spagnola.

Sebbene i piani abbiano un layout simile, quando si esce l’ascensore ogni piano è un trionfo di stile a sé – dal futuristico in plastica rosso, al nero in marmo, fino alla tradizionale pelle e legno. Ogni piano offre dunque un diverso design artistico.

Nelle stanze al primo piano (by Zaha Hadid) ad esempio, tutto sembra uscire dalla parete. Il bagno è una struttura unica dal pavimento al soffitto che cambia colore a seconda della camera. La vera sfida però è la raccolta dei rifiuti, che gli ospiti possono inserire nel pavimento!

L’ottavo piano invece, di  Kathryn Findlay, è  intitolato “Luce in movimento” e intende suggerire un tocco femminile. Rifiutando di prendere in considerazione le pareti o porte, Findley ha previsto tende bianche che separano il bagno dalla stanza. Come bianca è l’intera camera che forma un unico spazio.

Al nono piano, progettato da Richard Gluckman, bisogna armarsi di pazienza, perché tutto nelle stanze è nascosto in una scatola colorata. La scatola  più grande, in mezzo alla sala, ospita la televisione. Nel bagno, la prima cosa che si vede è una grande scatola di vetro contenente la doccia, con una porta scorrevole che separa la camera da letto per mezzo di una cortina di metallo bianco. Contrastanti materie prime industriali producono effetti psichedelici con la retro illuminazione accesa, ma è fondamentale per gli ospiti chiedere come spegnere le luci, altrimenti si lotta per arrivare a dormire!

Tra i servizi vi è una piscina termale e il trattamento in camera, ma non sono di certo la caratteristica più importante dell’albergo. Non c’è molto da visitare a livello locale, perciò bisogna essere pronti a prendere un taxi in città per i ristoranti e divertimenti. L’hotel si trova a metà strada tra l’aeroporto e il centro città e non è nel centro della città. Una corsa in taxi dall’aeroporto dovrebbe costare circa € 15, e circa € 10 in città. In alternativa, si può prendere in considerazione la fermata della metropolitana accanto all’hotel, ma bisogna essere pronti a cambiare un paio di volte per entrare in centro.

Madrid è raggiungibile in volo low cost dall’Italia con le compagnie Vueling e Spanair

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *