breaking news

A dicembre con Club Med tra villaggi neve e villaggi sole si può andare ovunque

novembre 26th, 2009 | by M.An.To
A dicembre con Club Med tra villaggi neve e villaggi sole si può andare ovunque
Al mare
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Siete appassionati della vacanza in montagna e per voi l’inverno non ha sapore senza la neve? Club Med propone dei soggiorni brevi ‘Prime Nevi’ nei Villaggi di Cervinia, Tignes Val Claret, Val Thorens, Val d’Isère. L’offerta prevede soggiorni di 3 e 4 notti (da domenica a giovedì, oppure da giovedì a domenica) con una  promozione che comprende open bar, ski-pass e corsi di sci o snowboard per qualsiasi livello. L’offerta è valida fino al 6 dicembre 2009. Per i soggiorni dal 6 al 10 dicembre nel Villaggio di Val Thorens (Francia) le quote sono a partire da 535 euro, da 645 euro per Villaggio di Tignes Val Claret (Francia),  da 580 euro per Villaggio di Cervinia (Italia).

Sei invece alla ricerca del calore che scaldi il tuo Natale? Club Med ha pensato a un’offerta mirata anche per quanti vogliono trascorrere le feste baciati dal sole. Offrendo il 10% di sconto sui ‘Villaggi Sole’ in Marocco, Caraibi e Mauritius. La promozione è valida fino a sabato 31 dicembre su soggiorni di 7 notti, a partire dai 4 anni d’età e su tutte le tipologie di camera secondo disponibilità.

Inoltre c’è una  riduzione del 10% sul prezzo del pacchetto volo+soggiorno per i “Villaggi Sole” e sul prezzo del pacchetto in solo soggiorno per i “Villaggi Neve”. Per il Marocco, con partenza 5 dicembre, quote da 875 euro in villaggio La Medina, da 1.360 euro per La Palmeraie. Partenza 5 dicembre anche per i Caraibi con quote da 1.730 euro in Villaggio Les Boucaniers (Martinica) e da 1.775 euro a La Caravelle (Guadalupa). Per le Mauritius, partenza 6 dicembre e quote da 1.765 euro per La Pointe aux Canonniers e da 1.975 euro per La Plantation d’Albion. Infine, per il Villaggi Neve di Cervinia, partenza 6 dicembre e quote da 1.035 euro.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *