breaking news

Bird-watching a Pantelleria. Tra Montagna Grande e Lago Specchio di Venere

giugno 26th, 2013 | by Red
Bird-watching a Pantelleria. Tra Montagna Grande e Lago Specchio di Venere
Case e appartamenti per vacanze
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

“Niente mi rende così felice come osservare la natura e dipingere quello che vedo” recitava il francese Henri Rousseau. Tra dammusi e scenari rudi mediterranei, al limite del paesaggio esotico, l’estate in Pantelleria offre tante possibilità per godere delle sue peculiarità faunistiche. Praticare birdwatching in Pantelleria, ad esempio, significa osservare gli uccelli nel loro habitat e imparare a riconoscerne le abitudini, il suono dei canti, i colori del piumaggio e il volo. Per molti questa attività, nata negli Stati Uniti, è diventato un vero e proprio hobby abbinato alla fotografia.

Chi trascorre l’estate, prendendo in affitto case vacanze a Pantelleria, potrà osservare nella Riserva di Montagna Grande la nidificazione di due specie uniche: la cinciallegra algerina, che ha coda blu e la pancia interamente gialla, e il Beccamoschino, una specie d passero, con una piccola cresta striata sulla testa, si riproduce soprattutto sulle coste, ma lo si trova anche in aree aperte soleggiate e calde come pascoli, zone coltivate e praterie.

Sulle rive del Lago di Venere è possibile osservare alcune specie di rapaci, come il falco pellegrino e il barbagianni. Alcuni uccelli migratori, inoltre, scelgono Pantelleria come meta di passaggio tra Europa e Africa, alcuni di questi sono l’airone cenerino, il cormorano, il piovanello pancianera.

Gli ospiti in affitto nelle case vacanze in Pantelleria, l’Oasi della Pace, potranno usare le cartine e le mappe presenti nel nostro portale per pianificare i loro itinerari e scoprire così le bellezze faunistiche e paesaggistiche della nostra isola. Per osservare al meglio le specie ornitologiche, vi consigliamo di dotarvi di abbigliamento leggero ma resistente, scarpe comode, binocoli (almeno 7x), macchine fotografiche – reflex o digitali compatte con stabilizzatore d’immagine – e tanta, tanta pazienza.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *