breaking news

Viaggio in Sudafrica

febbraio 7th, 2011 | by M.An.To
Viaggio in Sudafrica
Primo Piano
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Fu definita “nazione arcobaleno”  (cioè abitata da persone di diversi colori) dal premio nobel per la pace Desmond Tutu nel 1984: la Repubblica del Sudafrica è la punta meridionale del continente africano – considerata anche “culla dell’umanità” poiché i fossili rinvenuti testimoniano che i primi esseri umani provengano proprio da questa porzione di pianeta, come Miss Place, un fossile di 2,5 milioni di anni. Di sicuro è uno dei luoghi più suggestivi al mondo.

Avete mai sentito parlare di mal d’Africa? Di solito colpisce tutti quelli che mettono piede nel continente e si manifesta quando si riparte. Stiamo parlando di un sentimento di struggente nostalgia che si mescola con il desiderio irrefrenabile di tornare in quei luoghi subito dopo averli lasciati.

La causa?  Lì dove la terra è rossa, l’erba è verde e il cielo azzurro si arriva quasi a toccare con un dito per quanto è vicino, lì dove convivono scorci di paesaggi e popolazioni così diversi tra loro, non si può fare a meno di sentirsi catturare i sensi di fronte a un vero capolavoro della natura.

Dagli altipiani che raggiungono anche i tremila metri, ai deserti,  all’azzurro degli oceani con le sue infinite spiagge incontaminate, alle rigogliose foreste subtropicali, ogni cosa in Sudafrica sembra essere lì per un motivo ben preciso: quello di estasiare i visitatori.

Ma c’è molto di più: leoni, leopardi, elefanti, rinoceronti, bufali e centinaia di specie di uccelli e piccoli animali sono solo alcuni esempi. Pensate, che il regno del Capo floreale contiene circa il 3% delle specie vegetali del mondo,  circa il 70% sono endemiche e questo non si verifica in nessun altro luogo sulla terra.  Anche gli ambienti marini sono altrettanto unici, con piante e animali adattati ad ambienti altamente specializzati.  Quando si parla di fauna, il regno dispone di 11 000 specie animali marine, 3 500 delle quali sono endemiche, e 560 specie di vertebrati, tra cui 142 specie di rettili di cui 27 sono endemiche.

La capitale legislativa è Città del Capo, quella amministrativa Pretoria e la città più grande è Johannesburg.  Città del Capo è appollaiata tra l’oceano e la Table Mountain e garantisce infinite cose da fare, luogo per vedere e per incontrare persone, percorrendo magari la splendida Chapman’s Peak o godendo della vita notturna vivace dei caffè alla moda. Non può mancare una puntatina a  Johannesburg, la Città d’Oro. Qui il ritmo è molto più veloce, con una vita veramente cosmopolita. Sandton forma il centro della moda e finanziario del Sudafrica con ristoranti per i palati più esigenti.

Ma le persone sono il patrimonio più grande del Sud Africa: 44,8 milioni di individui di diverse origini, culture, lingue e credenze.  Nove province occupano un territorio immenso. Più di un milione di chilometri quadrati. L’equivalente di Italia, Francia e Germania messe insieme.

Altra chicca sono  i “Flea Markets” (mercatini delle pulci). I più famosi sono il Green Market Squame di Cape Town, aperto tutti i giorni, l’African Market di Durban, e quelli di Johannesburg e Port Elizabeth, situato quest’ultimo a Market Square. È come entrare in un mondo a parte ed essere avvolti in un’emozionante viaggio fatto di piccoli prodotti, artigianato locale e souvenir e tanta, tanta allegra confusione.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *