breaking news

Carnevale ai Caraibi, ritmi, colori e spettacolo nella terra caliente

gennaio 4th, 2011 | by M.An.To
Carnevale ai Caraibi, ritmi, colori e spettacolo nella terra caliente
Carnevale
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

È il secondo Carnevale più importante al mondo dopo quello brasiliano e richiama ogni anno milioni di spettatori. Stiamo parlando del Carnevale ai Caraibi, uno dei più antichi al mondo, dove il protagonista più celebre è il “diavolo zoppo”. Cuore della festa è sicuramente La Vega, la provincia più importante della Repubblica Domenicana.

Qui durante tutte le domeniche di febbraio al ritmo di sfrenati balli – e il merengue regna di certo incontrastato – sfilano migliaia di maschere e carri allegorici spettacolari, frutto di un lavoro che inizia già dal mese di novembre ad opera degli artigiani della città. Le origini sono antichissime: pare che il primo carnevale abbia preso vita addirittura intorno al 1500 e sia nato dall’usanza – di epoca coloniale – di prendere in giro i potenti con travestimenti stravaganti. Tra i più curiosi vi è senz’altro quello del diablo cojuelo: durante le sfilate domenicali se ne contano migliaia e sono caratterizzati da un costume che lascia davvero a bocca aperta gli spettatori.

Di tutti carnevali caraibici quello di Santo Domingo si festeggia il 27 febbraio – che è anche la Festa dell’Indipendenza nazionale – quando nella capitale si riversano tantissime maschere provenienti dalle diversi regioni dell’Isola. Il Carnevale dei Caraibi può essere considerato a buon conto la più alta espressione della cultura popolare di quei luoghi, lontana da quel significato ludico che la festa assume nel resto del mondo. Ma non per questo non è altrettanto allegro, divertente e coinvolgente. Un’esperienza che almeno una volta nella vita vale la pena di fare!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *