breaking news

Hai un #viaggiointesta? Raccontalo, c’è chi lo premia

dicembre 29th, 2015 | by Red
Hai un #viaggiointesta? Raccontalo, c’è chi lo premia
#Sapevatelo
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

C’è chi la definisce Generazione Y. C’è chi questi ragazzi li chiama Millennials. Molti concordano nel pensare che questa sia una generazione senza futuro.

Secondo alcuni la colpa è da attribuire proprio a questi giovani, apparentemente annoiati e senza entusiasmo; secondo altri è la società attuale che li ha ridotti così, poiché non ha creato per loro alcuna prospettiva per il domani.

La riscossa dei Millennials

In realtà analisi più approfondite descrivono questa generazione in termini entusiastici: è molto dinamica, con tante idee in testa e voglia di fare.

Il problema, semmai, è un altro: non riescono a realizzarsi, non riescono a materializzare il loro #viaggiointesta, perché non hanno le risorse necessarie. O, perché, più semplicemente nessuno crede in loro o intende investire sui loro progetti.

Eppure basta guardare la carta d’identità di un certo Mark Zuckerberg per capire che non stiamo parlando di una generazione, magari rincitrullita dalle nuove tecnologie: oggi 31enne, aveva appena 23 anni quando nel 2007 diventò miliardario lanciando Facebook, il social network più famoso al mondo.

Un concorso dedicato agli under 30

Ma se negli Usa è oggettivamente più facile fare strada, quando si pensa all’Italia ci si mette le mani nei capelli. E la sfiducia sale alle stelle. In realtà anche nel Bel Paese c’è chi ha deciso di tendere una mano ai giovani under 30, di sostenerli e di investire sul loro futuro.

È UBI Banca, un istituto che ha scelto di prendersi cura dei nostri giovani non solo sostenendo i loro master, i loro studi all’estero e quant’altro, ma anche contribuendo a realizzare i loro piccoli e grandi sogni. Detto in un hasthag, li aiuta a materializzare il loro #viaggiointesta.

Stavolta intende farlo attraverso un concorso. Partecipare è facile: basta scrivere il viaggio immaginato nella loro mente sul sito dedicato all’iniziativa e il gioco è fatto. Si entra in un mondo in cui – con un pizzico di creatività e convinzione nei propri mezzi – i sogni possono davvero tramutarsi in realtà.

Esponi la tua idea in una frase

E poco importa se sia un viaggio avventuroso dall’altra parte del mondo, un’azienda innovativa da mettere in piedi, il sogno di operare in una prestigiosa società o di svolgere il lavoro che si è sempre desiderato fare; ciò che realmente conta è che c’è chi, finalmente, è disposto a investire su queste idee e sostenerle fino a quando il #viaggiointesta non sarà realtà.

Dai, ragazzi, ora tocca a voi: se avete un’età compresa fra i 18 e i 30 anni e se siete intestatari di un conto del gruppo UBI Banca, aprite il sito del concorso, cliccando su questa immagine




Fatto? Bene, ora raccontate l’idea che vi balena in testa (una frase da 140 caratteri massimo ), inserite l’hashtag #viaggiointesta e incrociate le dita. La vostra idea sarà pubblicata su un social wall e inserita in una lista di potenziali vincitori.

Tra l’altro, grazie a un meccanismo incentivante, l’apertura di un conto QUBI’ Under 30, aumenterà di 10 volte le possibilità di vincere un viaggio per due persone.

Ecco le mete dei vostri sogni

Le mete sono state suddivise in tre categorie: tech e innovazione (Boston o Mumbai); fashion e creatività (Los Angeles, Parigi o New York); dall’altra parte del mondo (Hong Kong o Tokyo).
A voi la scelta della località che meglio si sposa con le vostre idee e i vostri progetti!

Per partecipare al concorso c’è tempo fino al 15 luglio 2016. I vincitori del #viaggiointesta saranno accompagnati anche da Youtubers: avranno il compito di raccontare, attraverso foto e video, il viaggio che avevate in testa. E che fino a ieri non avreste neanche osato immaginare.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *