breaking news

Sculture di neve a Valloire, la perla della Savoia

febbraio 1st, 2009 | by Red
Sculture di neve a Valloire, la perla della Savoia
Case e appartamenti per vacanze
2
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

A gennaio in Francia, a Valloire, in questa stazione sciistica, detta la perla della Savoia incastonata ai piedi del Col du Galibier (2.646 m),  si radunano artisti che scalpellano la neve e il ghiaccio per creare opere di grande bellezza e perizia. E poco importa se poi si scioglieranno. I talentuosi dello scalpello partecipano al Concours International de Sculpture sur Neige. Un’arte effimera arrivata dal Canada che qui è la protagonista dell’unico concorso internazionale del genere nelle montagne  francesi arrivato alla 26 edizione, con la partecipazione di artisti di  tutto il mondo. La location è l’avenue de la hallée d’Or, nel cuore di Valloire, trasformata per l’occasione in uno scenario da fiaba. È uno spettacolo veder creare sculture da vere montagne di neve, con corollario di cioccolata e vino caldo, discese con le fiaccole dei maestri di sci e gran finale di fuochi.

Per raggiungere Valloire in auto, dal tunnel del Fréjus (A32, pedaggio: 32,30 euro) si percorrono 27 km sull’autostrada A43 fino a St-Michel-de­Maurienne e quindi 17 km sulla D902. In treno (www.tgv-europe.com) il biglietto costa 15 euro per la tratta Milano-St-Jean-de­Maurienne. Da qui e da St-Michel partono i bus per Valloire; il biglietto costa 10,10 euro (www.transavoie.com).

Per dormire si può optare tra diversi alberghi a Vallorie come il Grand Hotel de Valloire et du Galibier 3 stelle (rue des Grandes Alpes) storico albergo di fine ‘800 di fronte alle piste. Oppure per  L’Escarnavé (menù da 22 euro). Mezza pensione da 74,20 euro a persona in doppia. Al Christiania Hotel (rue de Tigny)  mezza pensione da  65 euro a persona in doppia. Le Crét Rond (Las Verneys) mezza pensione da 52 euro a persona in doppia. La Poste (rue des Gran­des Alpes), l’atmosfera familiare in un’ex­stazione di posta con 28 camere: mezza pensione da 60 euro a persona. Per chi preferisce una sistemazione in affitto, sono molte le formule disponibili, in residence e negli chalet. Previste anche tariffe speciali in occasione del Festival di scultura di neve, a partire da 60 euro a testa, per una settimana in un appartamento con 6 posti (Valloire Reservations, rue de la Traverse).

Per mangiare c’è La Grange de Thelcide (rue des Grandes Alpes). È un café-créperie dall’atmosfera montagnarde e arredi in legno, dove si servono crepes, insalate e dolci, a partire da 15 euro. La Maison d’Angelina (rue de la Traverse). In una grande casa tipica, si gustano specialità savoiarde, dolci e tisane di montagna. Menù con fonduta da 25 euro. All’Auberge de la Poutre (Hameau de Bonnenuit) vi sono infine menù a 15 euro.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

2 Comments

  1. linda says:

    bellissima questa manifestazione. Mi piacerebbe vederla.

  2. ortis says:

    eccellente articolo Natasha, bravissima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *