breaking news

La celebrazione dei “Santi sposi” a San Martino sulla Marrucina

febbraio 1st, 2009 | by Red
La celebrazione dei “Santi sposi” a San Martino sulla Marrucina
Abruzzo
1
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Il 23 gennaio a San Martino sulla Marrucina, in Abruzzo, in provincia di Chieti, c’è la ricorrenza dei “Santi Sposi”, un evento religioso particolare ed unico nel suo genere nel panorama mondiale, con origini ancora misteriose. E’ una delle prime feste dell’anno, alla quale partecipano tutti i cittadini e tanti turisti. E’ una festa legata al culto del santo patrono, San Giuseppe. La celebrazione dei Santi Sposi è una maniera per ricordare e festeggiare il matrimonio tra la Vergine Maria e San Giuseppe. In questa festa si fa una vera e propria ricostruzione di un matrimonio reale, si inizia al mattino con la Santa Messa, celebrata nella chiesa di San Cristinziano, durante la quale vengono esposte le statue della Vergine Maria e del suo consorte.

Alla fine della Messa, le due statue vengono portate in processione, nel perimetro intero del centro storico, come se gli sposi novelli volessero benedire tutta la città. E’ questa processione l’anima della festa. I cittadini seguono il corteo, con a capo i membri della congrega di San Giuseppe, antichi custodi dei riti del santo e vestiti con la loro caratteristica mantellina azzurra e tunica bianca. Dopo il giro per la città le statue vengono riportate in chiesa e rimesse davanti all’altare. E come si fa in un vero matrimonio vengono distribuiti a tutti i partecipanti della cerimonia dei confetti bianchi benedetti, come se la Beata Vergine Maria e San Giuseppe per la loro unione, volessero rendere partecipi alla loro gioia anche i fedeli.

Per le giovani coppie che si sposano entro l’anno, i confetti sono considerati beneauguranti. Tutti coloro che vogliono assistere a questa festa possono alloggiare nel Bed & Breakfast “Il ghiro”, “La sorgente”, “Maiella” o a “Villa Carlucci”. Possono degustare piatti tipici locali come le “sagne e fagioli” e la pasta alla chitarra, l’agnello, il coniglio ripieno, i piccioni ripieni, gli arrosticini e numerosi tipi di salumi, nell’Azienda Agrituristica “La Brocca” o dal “Gatto e la volpe”.
San Martino sulla Marrucina è famosa in tutta Italia e nel mondo per la qualità del vino: il Montepulciano d’Abruzzo. La tradizione culinaria di questa città è sempre stata nei dolciumi, sono famosi i calcionetti, dolci con ceci e mosto, i cellucci, dolci alla marmellata d’uva, i finocchietti, dei semplici dolci di uova e farina, gli amaretti con pasta di mandorle, la cicerchiata, i bocconotti e il buonissimo parrozzo, zuccotto di pasta di mandorle, ricoperto di cioccolato. A San Martino è famosa la lavorazione della pasta mandorla nel creare figure umane quali “La Pupa” e il “Cavallino” che nei giorni di festa vengono regalati la prima alle bambine, il secondo ai bambini. Un altro dolce tipico è “I pensieri del poeta”, realizzato con miele e mandorle.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

One Comment

  1. linda says:

    E’ bello sapere che in Italia esistono tante cose così belle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *