breaking news

Giovanni Paolo II, beatificazione a Roma il 1° maggio 2011

gennaio 20th, 2011 | by M.An.To
Giovanni Paolo II, beatificazione a Roma il 1° maggio 2011
Case per ferie e Ospitalità religiosa
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

La notizia ufficiale è stata data da qualche giorno fa, ma già la ricerca di alloggio a Roma per la beatificazione di Giovanni Paolo II, il 1° maggio 2011, è scattata in maniera immediata. Tra le varie proposte di ospitalità per seguire l’evento, non mancano quelle degli istituti religiosi che dispongono di servizi ricettivi per singoli, gruppi e famiglie.

L’accoglienza per pellegrini e turisti non è certo una novità a Roma e in questi giorni gli istituti religiosi sono letteralmente presi d’assalto da persone di tutte il mondo che hanno già deciso di trascorrere il 1° maggio nella capitale e assistere ad uno dei momenti più intensi della Chiesa Cattolica.

Il processo di beatificazione di Giovanni Paolo II è iniziato prima dei normali tempi dettati dalla norme canoniche, tanto è che ad appena sei anni dalla sua morte sarà proclamato beato perché la guarigione dal morbo di Parkinson di suor Marie Simon Pierre Normand – dopo studi attenti e scrupolosi – è stata giudicata a tutti gli effetti un miracolo compiuto dal papa polacco.

Sarà un momento bellissimo non solo per i cattolici di tutto il mondo. Papa Giovanni Paolo II è stato amatissimo anche dai non cattolici e persino dai non credenti, che hanno comunque visto e riconosciuto in lui uno dei personaggi più importanti di tutto il Novecento. Ecco perché a Roma il 1° maggio prossimo sono attese centinaia di migliaia di persone.

Ebbene, gli istituti religiosi e le case di accoglienza e per ferie sono delle strutture ricettive dallo standard qualitativo molto alto con un eccezionale rapporto qualità/prezzo. Oltre ad assolvere benissimo al loro compito che è quello di ospitare i pellegrini, concorrono in maniera massiccia alla valorizzazione del turismo religioso, artistico e culturale del Paese, mantenendo sempre vive le antiche tradizioni di accoglienza e spiritualità.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *