breaking news

A Bologna una mostra di pittura emiliana tra 800 e 900

gennaio 22nd, 2010 | by Red
A Bologna una mostra di pittura emiliana tra 800 e 900
Eventi
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Gli appassionati di pittura, potranno recarsi a Bologna dove dal 29 ottobre 2009 è aperta al pubblico una mostra dal titolo “Paesaggi, villaggi, contrade – pittura emiliana tra 800 e 900”, curata da Beatrice Buscaroli, prorogata fino al 28 Febbraio 2010.
E’ possibile ammirare le opere d’arte tutti i giorni dalle 10 alle 19 presso la Fondazione Carisbo e l’ingresso è gratuito.

La mostra, comprende settanta dipinti che raccontano la storia e la trasformazione del territorio bolognese attraverso la riproduzione di campagne, colline, montagne, cascine, ruscelli e campi coltivati che rappresentano i soggetti principali dei quadri.
L’evento non è altro che la continuazione di quello precedente dal titolo“Vedute Bolognesi”, esposizione di opere provenienti dalle Collezioni d’arte e di Storia della Fondazione Cassa di Risparmio, che riproducono scorci del centro di Bologna.

Luigi Bertelli, Ferruccio Giacomelli, Giovanni Romagnoli, Antonino Sartini, Gino Marzocchi e Grazia Fioresi, gli artisti dell’inizio del 900 che hanno dipinto paesaggi del capoluogo emiliano, riproducendone le bellezze e i cambiamenti nel tempo.

La mostra, è inoltre dedicata alle opere di un altro gruppo di artisti  denominati “Ultimi Naturalisti” di Arcangeli, quali Pompilio Mandelli, Vasco Bendini, Bruno Pulga, Giovanni Ciangottini, Giuseppe Ferrari, Sergio Vacchi, Ilario Rossi e Lidia Puglioli, che dipingono i paesaggi riproducendoli da una prospettiva interna agli stessi, non per quello che appare esteriormente, ma in un’ottica diversa, dove la terra viene considerata nella sua concretezza naturale e cioè come un’entità viva.

L’evento introdurrà il visitatore nella storia dell’arte del paesaggio che toccherà le varie correnti artistiche, dal classicismo all’impressionismo, fino a giungere alle vere e proprie avanguardie storiche.

Il paesaggio è un  soggetto che tutti gli artisti, da Giotto a quelli dei giorni nostri, hanno rappresentato considerandolo come semplice sfondo o come scenario o evidenziandone le peculiarità e le bellezze come vero e proprio protagonista dell’opera.

Foto-www.exibart.com/profilo/eventiV2.asp?idelemen..

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *