breaking news

Ecco le 10 cose più importanti da fare a Dublino, terra ricca di storia, folklore e antiche leggende

luglio 20th, 2015 | by Gaetano Buquicchio
Ecco le 10 cose più importanti da fare a Dublino, terra ricca di storia, folklore e antiche leggende
Studiare viaggiando
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Avete già prenotato un volo per Dublino ma non avete avuto ancora il tempo per organizzare al meglio la vacanza? Nessun problema, ecco una mini guida sulle 10 cose da fare a Dublino, nella città più verde, più divertente e più interessante dell’Irlanda.

Trinity College e il Book of Kells

Situato nel cuore commerciale della città, il Trinity College è una tappa fondamentale per gli appassionati della cultura: qui si sono laureati Oscar Wilde, Samuel Beckett e Jonhathan Swift – solo per citarne alcuni. Varcato lo storico portone d’ingresso è possibile passeggiare tra gli oltre 16 ettari di giardino, percorrere le curate stradine immerse nel verde e “respirare la cultura”, tra palazzi storici e piccole piazze tipiche dell’età vittoriana.

Vera perla del college è il Book of Kells, custodito nella Old Library, un famoso manoscritto risalente al IX sec. considerato uno dei libri più interessanti al mondo.

Guinness Storehouse, alla scoperta della birra più famosa d’Irlanda

Oltre al trifoglio, altro simbolo dell’Irlanda è sicuramente la birra, la Guinness nello specifico. Situato in St. James’s Gate, sul lato nord del Liffey, il grande Birrificio Guinness è dal 1759 il più grande centro di produzione di questa bevanda. Se decidete di entrare per un tour potrete ripercorrere la storia del birrificio attraverso una mostra fotografica interattiva, comprendere i metodi di lavorazione del malto, della fermentazione del luppolo e le tecniche di lavorazione della birra.

All’ultimo piano per chi vorrà, sarà possibile consumare una bella guinness ghiacciata godendo di una vista sulla città a 360°.

Le strade dello shopping

Grafton Street e Parliament Street sono le strade più indicate per lo shopping. Qui è possibile acquistare i capi di abbigliamento dei più noti marchi della moda, fermarsi a bere del tè in uno dei numerosi bar della zona tra musicisti ed allegri artisti di strada che intrattengono ogni giorno turisti e curiosi.

Se volete invece, fare shopping, ma dando sempre un occhio al portafogli optate per O’ Connel Street, dove è possibile acquistare a prezzi molto bassi.

St. Patrick Cathedral

San Patrizio è la Cattedrale più grande e importante di tutta l’Irlanda. E’ qui che San Patrizio battezzava i cristiani convertiti. La Cattedrale in stile gotico risale al XII secolo, la sua storia è suggestiva e ricca di antiche leggende. Si narra, per esempio, che San Patrizio abbia spiegato il concetto cristiano di Trinità utilizzando il trifoglio diventato, così, simbolo dell’Irlanda.

Nella Cattedrale inoltre sono presenti diversi sepolcri celtici, tombe e mausolei.

Christ Church Cathedral

La Cattedrale di Cristo fu costruita nel 1.038 per volontà del re vichingo Barba di Seta, subito dopo la sua conversione al cristianesimo.
Nel corso degli anni l’edificio ha subito molti danneggiamenti, ma grazie ai numerosi interventi di restauro oggi è possibile ammirarlo in tutta la sua bellezza.

Nella cripta sono esposti i resti di un gatto e di un topo trovati mummificati nelle canne di un antico organo. La gente ama credere che si tratti dei corpi dei famosi personaggi dei cartoni “Tom & Jerry”.

Le prigioni e la cella della morte

Tappa fondamentale per chi è in visita a Dublino è rappresentata da: le prigioni di Kilmainham Gao, proprio dove i prigionieri politici e pericolosi criminali trascorrevano le ultime ore di vita prima di essere giustiziati. Ogni giorno è possibile prender parte ad uno dei tanti tour organizzati tra le piccole e anguste celle e i tetri corridoi, ripercorrendo la storia dell’Irlanda dal 1700 fino ai giorni nostri.

Per i più coraggiosi c’è anche la possibilità di essere rinchiusi nelle celle più temute della prigione e provare le sensazioni di un condannato a morte.

Vacanza studio e attività social

Dublino oltre ad essere una città piena di storia e cultura, è anche la meta ideale per trascorrere una vacanza studio in un ambiente divertente e tranquillo, senza vivere il disagio delle grandi e dispersive metropoli. La città offre tante soluzioni per migliorare il proprio livello d’inglese, e che si studi solo la mattina o anche nel primo pomeriggio, dall’ora dell’aperitivo il divertimento è garantito.

Per organizzare una vacanza studio a Dublino potete rivolgervi ad agenzie specializzate come La MLA, per esempio, la quale offre corsi di lingua altamente qualificati e, oltre alle attività in aula, organizza momenti di socializzazione e di svago extra-scolastici durante i quali è possibile mettere subito in pratica le nozioni linguistiche apprese. Da oltre 40 anni la MLA elabora pacchetti ad hoc per i suoi studenti, vacanze studio con programmi linguistici e metodologie didattiche all’avanguardia e conformi ai parametri linguistici europei.

Dublino e dintorni, alla scoperta dei castelli

Dublino è anche un ottimo punto di partenza per scoprire i numerosi castelli siti a pochi km dalla Capitale e che aggiungono ulteriore fascino a questa terra ricca di storia e folklore. L’Irlanda è la terra dei castelli, uno dei più interessanti dista solo 14 km da Dublino ed è sito nel piccolo paesino di Malahide a nord della capitale dove è possibile visitare anche la più grande collezione di trenini giocattolo del Paese.

Un pò più distanti sono il castello di Slane, nella valle del Boyne, e il castello normanno di Trim, utilizzato come location per molti film, come per esempio “ Braveheart” di Mel Gibson. L ’Irlanda è piena di fortezze e castelli disseminati per tutto il territorio: il Ross Castle, il Kilkenny Castle, il Rock of Cashel, l’Ashford Castel e il Donegal Castle, insieme a quelli precedentemente citati, non devono assolutamente mancare alla lista.

Cosa mangiare e cosa bere, spendendo poco

La cucina di Dublino è poco elaborata, il pesce e l’agnello sono gli ingredienti principali che difficilmente mancano in tavola. Tra i piatti tipici a base di carne si consiglia il Drisheen, una zuppa di agnello con farina di segale e l’Irish Stew, uno stufato a base di patate, carne e cipolle. Il pesce, invece, è cotto in tutti i modi, lesso, fritto o alla brace, è spesso condito con salsine e verdura come contorno.

A Dublino se si vuole mangiare, spendendo poco, consigliamo di fermarsi in uno dei tanti bar sparsi per la città dove le specialità culinarie non mancano mai. Ovviamente che si sia scelta la carne, il pesce o le patate, come bevanda non manca mai una fresca pinta di Guinnes.

Temple Bar, alla scoperta della vita notturna e del divertimento

A Temple Bar il divertimento è assicurato, è il posto ideale per bere una birra in uno dei tipici pub irlandesi o per scatenarsi in uno dei tanti club alla moda in cui è possibile ballare fino a notte fonda.

Molto caratteristiche sono anche le botteghe di artigianato in cui ci si imbatte perdendosi tra le strette stradine, le gallerie d’arte o i negozietti di design che danno un tocco di magia a questa zona, che non è solo alcool e bollicine.

dublino temple bar

 

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *