breaking news

Il Carnevale dei villani di Lisbona

gennaio 23rd, 2009 | by Red
Il Carnevale dei villani di Lisbona
Capitali Europee
2
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

A Lisbona il Carnevale dura tutto il mese di febbraio. In questo mese si festeggia allegramente, con belle sfilate di carri e maschere simpatiche che rallegrano tutto il paese. A Lisbona si festeggia Il “Carnevale dei Villani” una festa molto antica, caratterizzata dal funerale del carnevale, che avviene il mercoledì delle ceneri, quando termina tutta la manifestazione. Il Carnevale è molto sentito in questa città, si pensi solo che il Portogallo è stata la nazione che ha esportato il Carnevale in Brasile. Il fatto che oggi è il più grande al mondo, si deve appunto alla tradizione portoghese.

Il mezzo più veloce per arrivare dall’Italia a Lisbona è l’aereo ed è possibile scegliere tra diverse compagnie aeree, come la Tap Air Portugal, la Portugalia Airlines, l’Air Europe e l’Alitalia che effettuano collegamenti giornalieri tra Lisbona e le principali città italiane. Non esistono voli low cost, il prezzo minimo di andata e ritorno che si può trovare è di 300-350 euro. Ricca di strutture ricettive, ci sono hotel, bed & breakfast e ostelli a prezzi eccezionali, tanto che si può trovare una stanza a partire da 20 euro e diversi sono i pacchetti viaggio per Lisbona. Se si decide di andare col treno ci si impiega più tempo, ma è una bella esperienza per i giovani. Chi visita Lisbona non potrà fare a meno di assaggiare i piatti tipici di questa città, di solito mediterranei, il più famoso è il baccalà e la zuppa portoghese, c’è la famosa zuppa di anguilla o di altri pesci. Poi c’è lo spezzatino di maiale con  patate saltate nel vino, oppure la carne di maiale all’ alentejana, dove al posto delle patate ci sono le vongole. I dolci tipici sono detti Ovos Moles, fatti di zucchero, scaglie di riso e tuorlo d’uovo. Le bevande più importanti sono i brandy Aguardente,  la famosa birra Cervejarias, e fra i liquori c’è il famoso e ottimo Porto e il Bagaceira.

Se visitate Lisbona, bisogna assolutamente  fare un giro nei vicoli stretti e tortuosi del Bairro Alto, con palazzi rivestiti dagli azulejos, cioè le tipiche piastrelle di tradizione araba, che formano grandi mosaici a tema. Poi c’è il Castello de Sao Jorge, dal quale si gode una vista straordinaria. Nel quartiere di Belem, si trova  il famoso Padrao do Doscombrimentos, un monumento a forma di prua di nave che celebra le grandi scoperte delle esplorazioni marine. L’affascinante Cattedrale, detta La Sé, che è l’abbreviazione di Sede Episcopalis, cioè sede vescovile. Poi ci sono le piazze Martim Moniz, il Rossio e la Praça do Comércio. La “Praça Marques de Pombal” con il suo monumento dedicato al nobile che ricostruì la città dopo il terremoto, dalla quale inizia il grande parco di Lisbona con giardino botanico, il “Parque Edoardo VII”. Dei souvenir li potete comprare nei vari negozi della Baixa.

Foto | Flickr

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

2 Comments

  1. ortis says:

    che bello, non immaginavo che in Portogallo fosse così sentita questa festa

  2. linda says:

    Lisbona è una meta che mi sono prefissata di fare quest’estate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *