breaking news

Taste of Christmas, a Verona grandi degustazioni a suon di musica

novembre 21st, 2014 | by Red
Taste of Christmas, a Verona grandi degustazioni a suon di musica
#Foodies
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Avete impegni a fine novembre? Se siete liberi da venerdì 28 a domenica 30, ma soprattutto se vi sentite di appartenere all’esclusivo club dei “foodies”, allora indirizzate la vostra bussola verso Verona: il prossimo week end è infatti in programma la manifestazione gastronomica “Taste of Christmas”, un food festival internazionale che ha già coinvolto circa trecentomila persone in tutto il mondo.

Ma nella città scaligera – unico appuntamento in Italia – l’evento ha una marcia in più. Certo, perché all’Amo, l’Arena Museo Opera di Palazzo Forti, i piatti realizzati dai più accreditati chef in circolazione saranno ispirati da alcune opere liriche e dai più grandi compositori.

Chef ispirati dalle più grandi opere liriche

I presenti delizieranno palato, vista e udito con capolavori culinari ispirati al Don Giovanni, alla Tosca, al Barbiere di Siviglia e naturalmente ai “padroni di casa”: Romeo e Giulietta. Un modo indubbiamente originale per incamminarsi verso il Natale e – perché no? – per scoprire qualche nuova e originale ricetta, magari da sfruttare proprio durante le festività.

Ai piatti ispirati dalla lirica si affiancheranno anche quelli “green”, ossia creazioni che prestano particolare attenzione alle materie prime, ai metodi di preparazione e di cottura. È quella che comunemente viene definita cucina sostenibile. E che rappresenterà il motore all’Expo 2015 di Milano.

Durante la tre giorni non mancheranno naturalmente degustazioni di prodotti di alta qualità, accompagnati da vini pregiati. Ma chi non si accontenta di osservare gli chef all’opera, sappia che potrà anche seguire corsi di cucina.

Nei laboratori si apprendono i segreti del mestiere

Il riferimento è all’Electrolux Chefs’ Secrets: i visitatori potranno ricevere consigli e scoprire i segreti dei grandi chef italiani, compresi i più innovativi metodi di cottura. Le loro dimostrazioni pratiche permetteranno ai partecipanti di fare un figurone quando inviteranno qualcuno a cena.

Tappa obbligata anche a “The Lab”, dove in lezioni da 30 minuti, pasticcieri, panettieri, pizzaioli e cake designer spiegheranno i segreti dell’impasto perfetto, oltre a svelare le ricette di vere e proprie prelibatezze che si possono preparare tranquillamente nel forno di casa propria. E che dire poi della degustazione verticale? Beh, andate a Verona e capirete di cosa si sta parlando.

Insomma: ce n’è per tutti i gusti, è proprio il caso di dirlo. Ma naturalmente in questi tre giorni saranno propositi tantissimi altri eventi, tali da garantire tre giorni di divertimento assoluto. Per giunta a stomaco pieno. A proposito: sarà possibile anche fare shopping e acquistare prodotti gastronomici particolari. Potrebbero diventare un’originale idea regalo per il Natale.

La splendida cornice di Palazzo Forti

E poi, vuoi mettere? Anche la principale cornice dell’evento è destinata a rendere più interessante la tappa in quel di Verona. Parliamo, come detto, di Palazzo Forti, il Museo della Fondazione Arena (Amo) che vi racconta l’Opera (per restare in tema: il piatto forte della città veneta) in modo completo e originale.

Percorsi storici, accompagnati da tecnologie multimediali e documenti, raccontano tutto quel processo creativo che dall’ideazione di un componimento porta alla messa in scena vera e propria.

L’occasione per visitare una città dall’atmosfera magica

Se tra una degustazione e una dimostrazione pratica ai fornelli vi resta del tempo, approfittatene per (ri)scoprire la magica atmosfera di Verona. La città scaligera non è solo Romeo e Giulietta, (anche se una visita alla casa di Giuletta con l’immancabile selfie è comunque pressoché obbligatoria) . Prendendo come riferimento Piazza Brà, potrete godervi la celeberrima Arena, il Municipio e il Palazzo della Gran Guardia.

In Piazzetta delle Erbe spiccano la Torre dei Lamberti e il Palazzo del Comune. Poi ci sono i ponti, su tutti quello Scaligero e Ponte Pietra. Non da meno Piazza Dante, il “salotto” di Verona e cuore dello splendore medievale e rinascimentale della città. E ancora: il Duomo, la basilica di San Zeno Maggiore, la chiesa di Sant’Anastasia.

Insomma: l’elenco dei monumenti e delle piazze da visitare è praticamente infinito. A voi il compito di scegliere l’itinerario che vi ispira di più. In effetti una passeggiata nel centro storico aiuterà senz’altro a favorire la vostra digestione. Sempre che vogliate staccarvi dalle prelibatezze di Taste of Christmas. In fondo siete a Verona per questo motivo, o no?

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *