breaking news

Licciana Nardi evento enogastronomico legato al Lunezia

novembre 16th, 2010 | by Red
Licciana Nardi evento enogastronomico legato al Lunezia
Eventi enogastronomici
2
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

La Lunigiana è un comprensorio assolutamente affascinante dove si possono trovare ancora le atmosfere di un tempo, la calma della gente e la serenità che attualmente è difficile assaporare con lo stress imperante nella nostra vita frenetica.

Alcuni giorni fa a Licciana Nardi vicino al castello di Pontebosio in un locale del 500 alla presenza di numerosi vip e politici è stato presentato il premio Lunezia da bere , l’idea è una proposta del manager Stefano Sturlese autore di numerose iniziative nazionali e territoriali, la particolarità di questo connubio è il mettere insieme una serie di settori legandoli per raggiungere un preciso obiettivo: creare visibilità al territorio e lanciare un nuovo prodotto, in questo caso un vino proprio di Licciana Nardi, un vermentino con sorprendenti caratteristiche, ma la bottiglia contiene una particolarità unica: il brand del Lunezia il famoso festival della musica!

La partecipazione di De Martino il patron del festival unitamente allo staff, dimostra che l’unione di un percorso consolidato e l’innovazione proposta da Sturlese possono dare risultati che si protrarranno nel tempo, infatti, il premio sarà uno strumento di estrema importanza per valorizzare le risorse locali in ambito nazionale; i primi effetti si fanno sentire da subito, poiché la notizia è stata ripresa svariatamente sia per la sua novità, sia per l’operazione marketing, ma il risultato è sotto gli occhi di tutti, Licciana Nardi e tutte le sue risorse hanno visibilità, perché ora si parla del magnifico territorio, della cucina di altissima qualità, dei locali tipici, dei prodotti straordinari partendo dai salumi, il miele, le castagne, i funghi, insomma veramente una cucina di altissimo livello.

Da annotare anche l’iniziativa del parco Tosco-Emiliano con ristoranti a km 0 che comprende i ristoranti che offrono alla clientela i prodotti tipici del territorio per un intinerario enogastronomico di sicuro interesse; tutte queste innovazioni sono da portare ad esempio per un marketing territoriale di estrema garanzia e portano benefici a tutta la filiera del territorio prima di ogni cosa veicolandolo poiché i turisti scoprono che Licciana Nardi, grazie al casato dei Malaspina divenne uno dei centri economici più importanti, infatti in tutta la Lunigiana troviamo la loro impronta con svariati castelli e per gli amanti delle atmosfere medievali i borghi del territorio sono da non perdere, riassumendo vale la pena di provare l’insieme unico per creare un percorso turistico che soddisfi i palati più esigenti, il premio Lunezia da bere è l’aspettativa di continuità.

Si spera che il manager internazionale Sturlese, il patron De Martino, e le realtà locali creino una collaborazione importante per il futuro; per finire una curiosità, la bottiglia contiene una poesia dal titolo “vino rosso” di Daniele Babbini il poeta cantautore di cui Sturlese è manager in uscita in questi giorni con il nuovo album, dimostrando che per lanciare un prodotto e un territorio anche i vip della musica, le istituzioni, le realtà locali possono lavorare insieme.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

2 Comments

  1. Deservicemarketing says:

    Sturlese sei un grande! sei riuscito in 2 anni a fare l’impossibile!

    Ottimo discorso!

  2. Walter says:

    Sturlese ha fatto di più lei per la Lunigiana che chi doveva farlo qui
    a Pontremoli l’abbiamo ribattezzata APT Men! il nostro gruppo di piccoli imprenditori nel settore turistico la vuole ringraziare pubblicamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *