breaking news

In Sicilia per un week-end rigenerante, tra le meraviglie e le bontà della natura e del mare

gennaio 30th, 2010 | by Red
In Sicilia per un week-end  rigenerante, tra le meraviglie e le bontà della natura e del mare
Week – end in viaggio
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Se potete concedervi solo brevi vacanze, non lasciatevi sfuggire un’occasione particolarmente vantaggiosa, valida fino al 7 Marzo 2010, come un magnifico week-end in relax da trascorrere nell’hotel Valle di Mare Resort, nelle vicinanze di Siracusa, con un trattamento Bed & Breakfast, a partire da 45 euro a persona.

L’albergo è situato a pochi metri dal mare, immerso nel verde, in un parco ricco palme e di ulivi e si integra talmente con la natura circostante, da sembrare un’isola nell’isola.
Le stanze del resort, con vista sul florido e immenso giardino che accoglie inoltre un’ampia piscina, sono confortevoli e dotate di servizi privati, tv satellitare, minibar e telefono.

Potrete trascorrere una vacanza a diretto contatto con le bellezze naturali ed immergervi totalmente nella magica atmosfera della Sicilia, esaltata dal profumo intenso del mare e degli agrumi e dai sapori della cucina tipica.
Varie infatti, le specialità della tradizione culinaria siciliana che il ristorante vi proporrà con piatti a base di prodotti del mare e del territorio, il tutto accompagnato dall’olio di produzione della tenuta all’interno della quale sorge il resort, e dai vini siciliani della ricca cantina.

Quale miglior modo allora per ricaricarsi e godere appieno della natura e del mare, delle bellezze e delle bontà che entrambi possono offrire, se non quello di trascorrere pochi, ma intensi momenti in una terra così generosa e prospera come la Sicilia?
Non aspettate dunque, staccate la spina e correte a godere delle meraviglie di questa suggestiva isola, per un week-end rigenerante che vi restituirà equilibrio fisico e mentale.

Foto- http://www.valledimare.it/galleria.html

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *