breaking news

Si scrive Ryanair si legge Rayaner

settembre 29th, 2008 | by M.An.To
Si scrive Ryanair si legge Rayaner
Voli low cost
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

La compagnia aerea low cost Ryanair, irlandese, è una delle più grandi compagnie a tariffe basse in Europa, considerata un po’ la mamma delle compagnie aeree low cost, con il più alto numero di passeggeri l’anno.
Conosciuta da tutti, ormai diventata compagnia simbolo del viaggiare lowcost, si è radicata nella nostra idea di viaggio a basso costo soprattutto per quelle sue offerte che giungono come tempeste a ciel sereno, improvvise, rapide, dove il tempo per accappararsi il fatidico biglietto è sempre molto tiranno.

Ecco che dinanzi all’ultima offerta, della scorsa settimana, di 1 milione di posti gratis (per voli di solo andata, senza tasse e supplementi) per volare in tutt’Europa in ottobre e novembre, si scatena il putiferio! L’ambita vacanza low cost passa necessariamente dal web che, come capita per offerte promozionali di tal portata aperte al popolo low cost di tutta Europa, manda in difficoltà lo stesso sito della compagnia. Prenotazioni record che mettono a dura prova il sistema di prenotazioni online della Ryanair ma che con disinvoltura la compagnia riesce a soddisfare.

Nell’affannosa corsa all’acquisto del volo low cost i meno pratici, i neofiti dell’acquisto di un volo lastminute, ma non solo loro, si imbattono alla ricerca del sito della compagnia e utilizzando google, o un qualunque altro motore, si scopre che la compagnia viene cercata con i nomi più strani: Rayaner, Raynair, Rainair, Rynair, Rayan air, Raianair, Ryaner e altri ancora. In alcuni casi tra i primi risultati salta fuori comunque quello della compagnia, come a dire di essere a conoscenza che, almeno per noi italiani, il nome della compagnia è soggetto a variazioni!

Ma al di là di questa simpatica deformazione del nome, permane il suo primato nell’aver accontentato italiani e non nel volare cheap, a buon mercato. E così la sua crescita non si arresta, gli aeroporti da cui parte aumentano, le tratte servite dai singoli aeroporti crescono. Tra ottobre e dicembre Alghero salirà, infatti, a quota 14, Ancona 2 e Bari 6. Anche il piccolo aeroporto di Cuneo avrà dei collegamenti con il Regno Unito, a partire da dicembre con 3 tratte. Altra novità è rappresentata dall’aeroporto di Forlì. Lo scalo romagnolo è stato designato per il traffico domestico: da dicembre saranno pronte 6 rotte sulla Penisola con l’intenzione di far diventare nel 2009 Forlì quarta base operativa in Italia. Nel 2010, invece, toccherà a Bologna.

E in cassetto ci riserva voli su rotte transatlantiche che sicuramente in tanti si augurano.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *