breaking news

L’Olanda non è solo Amsterdam. Non ci credi? Vai a Utrecht e cambierai idea

aprile 4th, 2014 | by Red
L’Olanda non è solo Amsterdam. Non ci credi? Vai a Utrecht e cambierai idea
Olanda
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Non c’è niente da fare: quando si pensa a un viaggio in Olanda, la prima città che viene in mente è Amsterdam. Quasi tutti identificano il Paese dei mulini a vento con la capitale. E in effetti si va a colpo sicuro: ha molto da offrire, sia a chi ha sete di cultura sia a chi sceglie questa meta con il pressoché unico obiettivo di “perdersi” tra coffee shop e vetrine a luci rosse. Eppure i Paesi Bassi non sono solo questo.

L’ho tastato con mano, quasi per caso, al mio secondo viaggio ad Amsterdam. Ebbene: ad appena 35 chilometri c’è una città molto interessante, tutta da scoprire e vivere: Utrecht. Detto in sintesi è meno cara e meno caotica della capitale, ma al tempo stesso è molto vivace è altrettanto bella da vedere.

Come detto, in questa splendida città ci arrivai per caso insieme alla mia comitiva di amici. Volevamo regalarci un week end alternativo e in meno che non si dica, dopo aver cercato tutti i voli low cost per Amsterdam su Volagratis.com, ci ritrovammo in Olanda. Ma da bravi pirla non prenotammo un albergo prima di partire.

Eravamo convinti che sul posto avremmo trovato qualcosa di conveniente. Invece in quei giorni c’erano una serie di eventi e fiere in città e trovare una sistemazione economica fu praticamente impossibile. Fu qui che mi si accese la classica lampadina sulla testa: “Perché non ce ne andiamo a Utrecht? Mi hanno detto che è un gioiellino. E poi anche lì c’è tutto il necessario per divertirsi. Ed è piena di studenti. E studentesse…”.

Della serie: strano ma vero, tutti trovarono geniale quell’idea buttata lì tanto per dare fiato alla bocca. In pochi minuti ci trovammo alla stazione. E di lì a un paio di ore avevamo, nell’ordine: preso il treno, trovato una bella pensioncina, mollato i bagagli nella stanza e perlustrato i primi locali. Così, tanto per “ritemprarci” lo spirito prima di dedicarci a un’esplorazione vera e propria della città.

Locali a parte, specialmente quelli passate in rassegna nelle ore serali a ridosso del canale vecchio, di questo viaggio mi è rimasto impresso il duomo: non tanto perché con i 112 metri d’altezza della sua torre è l’edificio più alto dell’Olanda, quanto perché per arrivare fin lassù ci ho rimesso tre quarti di polmone. Oltre 400 scalini: non si arrivava mai.

Ma una volta lassù, di fronte a noi uno spettacolo unico: una magnifica veduta panoramica sulla città. Ci hanno detto che nelle belle giornate si vede anche Amsterdam. Ma noi ovviamente abbiamo beccato una di quelle “rare” giornate uggiose, ragion per cui è stato già tanto vedere i tetti egli edifici della città. Ma è stato bellissimo lo stesso.

Bella anche la gita lungo i due principali canali, l’Oudegracht e il Nieuwegracht, il vecchio e il nuovo, un modo sicuramente interessante per godersi i magnifici palazzi della città. Già, i canali: ve l’avevo detto che è una piccola Amsterdam!

Ricordo anche le passeggiate, avvolti dalla bellezza unica del centro storico, caratterizzato da quei sontuosi palazzi del XVI-XVII secolo, l’età dell’oro dell’Olanda. Le abitazioni ricche di decori testimoniano l’importanza della città e dei suoi abitanti in quell’epoca di forte espansione economica, in piena epoca coloniale.

A ripensarci, come in un film scorrono le immagini di quegli edifici così eleganti, fino a quando la ruota dei ricordi si ferma su un’altra chiesa di forte suggestione: quella di St. Willibrord. È uno dei tesori più belli racchiusi in quell’autentico scrigno che è il centro storico. In stile neo gotico, mi ha letteralmente colpito con le sue magnifiche vetrate e le sue ricche decorazioni, oltre che per le sculture in legno.

Solo tornando a casa ho scoperto che c’erano anche diversi musei interessanti da visitare. Ma in poco tempo non è possibile fare tutto. Poco male: sarà un’occasione per tornarci. In effetti noi come alternativa abbiamo scelto di visitare, fuori dal centro, il castello De Haar. Che esperienza, ragazzi! Veramente bello. Suggerisco di andare a vederlo.

Così come merita tutta Utrecht nel suo complesso. In fondo arrivare in Olanda è facile e conveniente. Io ti do questo consiglio: prenota i tuoi voli Ryanair su Volagratis, troverai offerte davvero interessanti. Un viaggio alla scoperta di questa città a mio avviso è uno dei regali migliori che si possano fare a se stessi o alle persone più care.

Con un budget tutto sommato medesto si può organizzare un bel week end, soprattutto ora che la Pasqua – e con lei la bella stagione – è alle porte. Se, come nel mio caso, vivi nei paraggi della Capitale, sin da ora cerca i tuoi voli Roma Amsterdam economici: scoprirai che con pochi euro potrai soddisfare la tua curiosità di vedere con i tuoi occhi Utrecht, una delle città più belle del nord Europa.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *